Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

La complessità è una importante caratteristica e attributo non solo delle imprese ma anche dell'economia e delle numerose infrastrutture indispensabili per il suo corretto funzionamento. È intuitivamente evidente che un’elevata complessità è un ostacolo all’efficienza, alla redditività, alla governabilità e alla sostenibilità, con possibili conseguenze negative su ogni tipo di attività, organizzazione o azienda, poiché incide in modo significativo sulle strategie operative. Ciò è particolarmente vero nel contesto di un'economia globale turbolenta e interdipendente, caratterizzata da situazioni di shock e di instabilità di crescente intensità e frequenza, che possono compromettere le prestazioni e la sopravvivenza di ogni organizzazione. Ne discende che l’elevata complessità dovrebbe essere opportunamente gestita, poiché questa è spesso una fonte importante di vulnerabilità e, in ultima valutazione, la causa di una nuova forma di rischio denominato “rischio indotto dalla complessità”.

Dal 7 settembre un progetto di interesse della Commissione Sicurezza della società e del cittadino si trova nella importante fase dell’inchiesta pubblica finale. Fino al 5 novembre prossimo attraverso le pagine web dedicate ai progetti in inchiesta pubblica finale (>> vai alla banca dati) è possibile inviare i propri commenti.

U63000150 “Valutazione della complessità (VACO) - Linee guida per le organizzazioni” è il progetto che fornisce a ogni organizzazione le linee guida per pianificare, sviluppare, attuare, monitorare e riesaminare un processo di Valutazione della Complessità (VACO) del proprio sistema al fine di identificare e classificare le criticità e migliorare la resilienza dell’organizzazione stessa.
L’identificazione e il monitoraggio delle principali fonti di complessità in un processo o nelle attività operative di un’organizzazione permettono ai manager di sviluppare opportune contromisure in grado di portare benefici in termini di redditività e, soprattutto, di governabilità e sostenibilità dell’organizzazione.
La complessità si può definire come lo stato di un sistema caratterizzato dalle molteplicità, dalle correlazioni e dalle interdipendenze relative alle informazioni strutturate all’interno del sistema stesso. La Valutazione della Complessità (VACO) è, pertanto, l’insieme delle azioni che consente di stimare mediante un insieme di indicatori il livello di complessità che caratterizza l’intero sistema dell’organizzazione o un suo singolo processo o attività.

La futura norma è applicabile a tutte le organizzazioni, indipendentemente dal tipo, dalla dimensione e dalla natura del proprio business, sia che operino nel settore pubblico o in quello privato o volontario, incluse le organizzazioni senza fini di lucro o non governative.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.