Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Comunichiamo con un po’ di anticipo l’avvio di una nuova inchiesta pubblica preliminare UNI che interesserà sei progetti di norma. Solo a partire dal 24 agosto, e sino a martedì 8 settembre, le schede dei progetti saranno a disposizione sulla banca dati online (>> vai alla pagina), aperte ai vostri commenti.

Uno di questi progetti – futuro rapporto tecnico nazionale – è di interesse della Commissione “Informatica medica” di UNINFO. Dal titolo “Informatica medica - Criteri d’identificazione delle APP nel mondo socio-sanitario della salute”, esso intende realizzare una guida a supporto di fornitori, utenti e distributori che propongono le APP nell’ambito della salute, per informarli sulla corretta identificazione e caratterizzazione documentale dei software proposti.

Rappresenta l’adozione di una norma internazionale ISO un progetto della Commissione Gomma che va a sostituire la UNI ISO 1658 del 2009. La norma specifica le prove fisiche e chimiche sulle gomme naturali grezze e i materiali di riferimento, le formulazioni di prova di riferimento, l’apparecchiatura e i metodi di processo per la valutazione delle caratteristiche di vulcanizzazione della gomma naturale.

Due progetti fanno capo alla Commissione Ambiente. Il primo definisce i requisiti minimi per i programmi di riduzione delle emissioni o di aumento delle rimozioni di GHG; le attività di validazione e verifica dei progetti di riduzione delle emissioni o di aumento delle rimozioni di GHG; il registro nazionale dei crediti di CO2 e generati in programmi di riduzione delle emissioni o di aumento delle rimozioni. Il progetto potrebbe riscontrare grande interesse a livello internazionale, tanto da poter arrivare a fungere da riferimento di un eventuale progetto futuro di norma CEN e/o ISO.
Il secondo progetto, revisione della UNI/TS 11184:2006, definisce un metodo per determinare la stabilità biologica dei rifiuti e dei combustibili ricavati da rifiuti mediante l'Indice di Respirazione Dinamico (IRD).

Gli ultimi due progetti riguardano l’attività normativa seguita dalla Commissione Trasporto guidato su ferro. Uno di essi definisce i principali requisiti funzionali e i criteri di applicazione delle apparecchiature elettroniche per la registrazione dei dati di bordo del materiale rotabile (automotrici, locomotive, carrozze, composizioni bloccate) circolanti sui sistemi di trasporto “metropolitana”, “metropolitana leggera”, “tranvia veloce” (o “metro tranvia”) e “tranvia”, nonché sulle ferrovie non interconnesse all’infrastruttura ferroviaria nazionale. La nuova norma costituirà un supporto all’attività del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
L’altro progetto intende invece definire i criteri per la progettazione, installazione, validazione e manutenzione dei sistemi fissi di rilevazione ed estinzione incendi destinati a essere installati a bordo dei veicoli ferroviari, nonché i relativi requisiti tecnici e prestazionali applicabili. Rappresenta la revisione della UNI 11565:2014, resa necessaria dalla necessità di modificare alcuni parametri di misurazione (es. temperature/tempo) e relativi livelli di accettabilità e di alcune caratteristiche fisiche delle attrezzature di prova.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.