Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Vincent LaflecheNel corso dell’Assemblea generale del CEN, svoltasi a Riga nel giugno scorso, Vincent Laflèche è stato designato nuovo presidente del Comitato europeo di normazione. L’incarico, della durata di tre anni, partirà dal 1 gennaio 2017. Al fine di garantire un ordinato passaggio delle consegne, nel corso del 2016 egli rivestirà il ruolo di presidente designato (President-Elect), affiancando il presidente uscente Friedrich Smaxwil.

Conclusi gli studi di Ingegneria presso l’Institute of Technology (ParisTech) di Parigi, Lafleche ha lavorato in seno al Ministero dell’Ambiente francese, per un periodo come Senior Manager della Direzione Prevenzione dell’inquinamento e dei rischi.
Dal 2003 al 2013 è passato da vice direttore generale a direttore generale del French National Institute of the Industrial Environment and Risks (INERIS), attivandosi anche nel Sistema francese di normazione (AFNOR); ha infatti ricoperto la carica di Chairman del TC “Risk assessment” diventando poi Membro del Consiglio di Amministrazione di AFNOR.
Dal luglio 2013 è Presidente e Direttore generale del French Geological Survey (BRGM-Bureau de Recherches Géologiques et Minières), organizzazione che supporta diverse attività di ricerca scientifica volte ad affrontare le principali sfide globali. Dal luglio 2011 è anche presidente del Comitato strategico AFNOR “Ambiente e Responsabilità sociale”.

Le conoscenze professionali e le competenze acquisite nel corso della sua carriera si riveleranno preziose nelle discussioni sul ruolo delle norme volontarie - in relazione a politiche pubbliche e legislazione – e sulla necessità di promuovere una più stretta cooperazione tra il mondo della ricerca, le comunità dell’innovazione e gli enti di normazione.

Dall’UNI i migliori auguri di buon lavoro.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.