Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

 La serie di norme UNI E0116929 “Modalità operative per verifiche metrologiche periodiche e casuali” è di supporto attuativo al Decreto n. 75/2012 – che introduce le nuove tempistiche per la verificazione periodica dei dispositivi di conversione e dei contatori conformi alla direttiva 2004/22/CE MID – e alla Direttiva 12 maggio 2014 “Indirizzo e coordinamento tecnico in materia di operazioni di verificazione dei dispositivi di conversione del volume, di semplificazione e di armonizzazione tecnica alla normativa europea”.
Tali norme introducono prescrizioni relative alla verifica del corretto funzionamento metrologico dei dispositivi che consentono la misura dei volumi di gas, la conversione dei volumi di gas alle condizioni termodinamiche di riferimento e la registrazione di dati di misura.

L’Ente federato CIG (Comitato Italiano Gas) ha elaborato i due progetti di norma E01169291 e E01169292, parte della serie di norme sopracitate, sottoposti in queste settimane a inchiesta pubblica finale.

Il primo progetto “Modalità operative per le verifiche metrologiche periodiche e casuali - Parte 1: Generalità” descrive in termini generali le modalità operative per le verifiche dei contatori/dispositivi di conversione del volume, che sono dettagliate nelle parti pertinenti della serie in relazione allo specifico oggetto. Il documento definisce i termini e le definizioni utilizzate nella serie E0116929 e fornisce i principi su cui ogni norma della serie è basata.

Il secondo progetto fornisce le prescrizioni relative alla verifica del corretto funzionamento metrologico dei dispositivi di conversione, anche di tipo integrato con contatore di gas a membrana, che consentono la misura dei volumi di gas, la conversione dei volumi di gas alle condizioni termodinamiche di riferimento e la registrazione dei dati di misura. Dal titolo “Modalità operative per le verifiche metrologiche periodiche e casuali - Parte 2: Dispositivi di conversione di volumi gas anche di tipo integrato con contatore di gas a membrana”, la futura norma si applica a: esecuzione delle verifiche (verificazioni) periodiche, come da periodicità definite nel Decreto 16 aprile 2012, n. 75; esecuzione delle verifiche casuali effettuate dalla Camera di Commercio di competenza per i contatori del gas e i dispositivi di conversione; esecuzione delle verifiche casuali effettuate su richiesta dall’Agenzie delle Dogane sugli impianti di misura utilizzati per usi fiscali in impianti destinati alla produzione di energia elettrica.

La fase di inchiesta pubblica finale terminerà lunedì 14 settembre 2015.
Chiunque fosse interessato può scaricare i documenti e inviare eventuali commenti dalla pagina web UNI: inchiesta pubblica finale.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.