Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

valutazione marchioLa seconda riunione plenaria del comitato tecnico internazionale ISO/TC 289 "Brand evaluation" – svoltasi a Londra nel mese di giugno – ha sancito la necessità di una nuova norma nel settore della valutazione dei marchi.

Il marchio costituisce uno dei beni immateriali di maggiore importanza nella stima del capitale economico delle aziende.

Nel 2010 era stata pubblicata la norma ISO 10668 “Brand valuation – Requirements for monetary brand valuation” che riguardava appunto la valutazione economica dei marchi, adottata dall'UNI nell'anno successivo.

La nuova norma che è stata ora proposta in sede ISO ha l’obiettivo di standardizzare approcci e metodi utilizzati per misurare i vari aspetti delle prestazioni del marchio e delle risposte degli stakeholder.

Secondo Bobby Calder della Northwestern University di Chicago e presidente del comitato tecnico ISO/TC 289 “Si stima che la mancanza di processi standardizzati di valutazione del marchio stia costando alle imprese di tutto il mondo miliardi di dollari e stia rendendo la gestione dei brand meno efficiente ed efficace. Si avverte quindi un bisogno urgente di metodi di misurazione del marchio e di una terminologia standardizzati”.

“La Cina sta creando una cultura di marchi forti e di alta qualità a tutto vantaggio dei consumatori e delle imprese – afferma Liu Pingjun, Presidente del China Council for Brand Development – siamo favorevoli e supporteremo attivamente gli obiettivi dell’iniziativa ISO”.

Ad oggi 11 Paesi hanno aderito come membri partecipanti ai lavori dell’ISO e 24 Paesi come membri osservatori.

Chi fosse interessato a partecipare ai lavori del comitato tecnico ISO può contattare l’UNI.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.