Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

La determinazione delle prestazioni energetiche degli edifici richiede metodi per calcolare il fabbisogno di energia per il riscaldamento, il raffrescamento ambiente, l’acqua calda sanitaria, la ventilazione meccanica, l’illuminazione degli ambienti interni ed esterni, il funzionamento di ascensori e scale mobili, ecc.

I suddetti metodi di calcolo sono descritti nelle specifiche tecniche UNI/TS 11300 Parti da 1 a 6.
La serie UNI/TS 11300 può essere utilizzata per le seguenti applicazioni:

  • valutare il rispetto di regolamenti espressi in termini di obiettivi energetici;
  • confrontare le prestazioni energetiche di varie alternative progettuali per un edificio in progetto;
  • indicare un livello convenzionale di prestazione energetica degli edifici esistenti;
  • stimare l’effetto di possibili interventi di risparmio energetico su un edificio esistente, calcolando il fabbisogno di energia prima e dopo ciascun intervento;
  • prevedere le esigenze future di risorse energetiche su scala nazionale o internazionale, calcolando i fabbisogni di energia di tipici edifici rappresentativi del parco edilizio.

Il progetto E020AC596 di interesse CTI, che vede come co-autore la Commissione tecnica Impianti di ascensori, montacarichi, scale mobili e apparecchi similari, fornisce dati e metodi per la determinazione del fabbisogno di energia elettrica per il funzionamento di impianti destinati al sollevamento e al trasporto di persone o persone accompagnate da cose in un edificio, sulla base delle caratteristiche dell'edificio e dell'impianto.
Si applica a ascensori, montascale, piattaforme elevatrici, montacarichi e monta auto, scale mobili e marciapiedi mobili. I suddetti metodi di calcolo tengono in considerazione solo il fabbisogno di energia elettrica nei periodi di movimento e di sosta della fase operativa del ciclo di vita.

Futura specifica tecnica, il progetto dal titolo “Prestazioni energetiche degli edifici - Parte 6: Determinazione del fabbisogno di energia per ascensori e scale mobili” si applica alle seguente tipologie di edifici: edifici residenziali, alberghi, uffici, ospedali, edifici adibiti ad attività scolastiche e ricreative, centri commerciali, edifici adibiti ad attività sportive, attività industriali e artigianali, edifici adibiti al trasporto pubblico (stazioni, aeroporti, ecc.).
Può essere applicata a tipologie di edifici diverse da quelle indicate, previa una valutazione preliminare specifica del traffico richiesto.

Per il progetto E020AC596 l'inchiesta pubblica finale terminerà il 3 settembre 2015. Chi fosse interessato può inviare i propri commenti utilizzando l'apposito modulo online nella sezione NORMAZIONE > UNI: inchiesta pubblica finale.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.