Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

collaborative managementI principi di cooperazione e le partnership commerciali possono portare benefici illimitati a tutte le parti coinvolte se gestiti in modo efficace. L’accesso a nuovi servizi, il miglioramento delle opportunità contrattuali e la comunione delle risorse sono solo alcuni degli aspetti che le organizzazioni possono conseguire lavorando insieme.

Una norma internazionale attualmente in corso di elaborazione, la ISO 11000 “Collaborative business relationship management - Framework”, intende fornire una piattaforma e un approccio comune che permetta alle organizzazioni di stabilire delle relazioni commerciali più solide e migliorare la performance delle loro attività comuni.
Un secondo Committee Draft (CD2) è in corso di preparazione: i membri ISO che partecipano ai lavori hanno a disposizione tre mesi per elaborare la posizione nazionale e gli eventuali commenti al progetto.

Mick Maghar - rappresentante BSI per il Regno Unito e segretario dell'ISO/PC 286 che sta elaborando la norma - sottolinea la buona occasione per le parti interessare per far sentire la loro voce. “Le norme sono elaborate con il contributo di esperti provenienti da tutto il mondo, con o senza esperienze di normazione. Noi incoraggiamo chiunque desideri contribuire all’elaborazione della norma a mettersi in contatto con il Membro ISO del proprio paese”.

Basata sulla già esistente norma britannica BS 11000-1, la futura ISO 11000 aiuterà i quadri dirigenti e gli amministratori delle catene di approvvigionamento nella maggior parte dei settori industriali ad allineare gli obiettivi, le culture e i comportamenti delle loro organizzazioni. A vantaggio delle partnership commerciali internazionali.

La norma ISO 11000 dovrebbe essere pubblicata nel dicembre del 2016.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.