Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Si è conclusa la fase di inchiesta per gran parte delle norme europee di competenza del CEN/TC 228 “Heating systems and water based cooling systems in buildings” sotto mandato M/480. Tali norme, come ad esempio quelle della serie EN 15316 “Heating systems and water based cooling systems in buildings - Method for calculation of system energy requirements and system efficiencies”, faranno parte del cosiddetto nuovo “pacchetto EPBD”, nato appunto a supporto della Direttiva europea sulla prestazione energetica degli edifici. In particolare, le norme di competenza del Technical Committee 228 riguardano principalmente gli impianti e i componenti dei sistemi di riscaldamento e raffrescamento idronici.

L’interfaccia nazionale del CEN/TC 228 è costituita della Commissione tecnica 601 “Impianti di riscaldamento - Progettazione, fabbisogni di energia e sicurezza (UNI/TS 11300-2 e 11300-4)” del CTI.
Al fine di esaminare e prendere una posizione in merito alle suddette norme in inchiesta, la Commissione si è riunita in diverse occasioni. Nei primi due incontri si sono illustrate le principali caratteristiche di queste nuove norme, andando a vedere quali potessero essere gli aspetti maggiormente critici pensando, in particolare, al futuro recepimento nazionale. Era infatti importante far emergere immediatamente le problematiche e farle presente sui tavoli europei proprio nel corso della fase di inchiesta; questo perché, nelle successive fasi di sviluppo dei progetti e poi al voto formale, non sarà più possibile avanzare commenti tecnici sostanziali. In altre due riunioni si sono prese le decisioni di voto e sono stati preparati i commenti da inviare al CEN.

In generale, dall’esame delle norme in inchiesta, è emerso come alcune di esse presentassero ancora diversi aspetti migliorabili. Fra queste, ad esempio, quella sulle prestazioni energetiche delle pompe di calore, apparsa non ancora soddisfacente sia da un punto di vista tecnico sia editoriale. Altre invece, come la norma sulla distribuzione o sull’emissione, sono apparse eccessivamente complicate tenendo presente lo scopo finale di queste norme e l’applicazione pratica da parte dei professionisti. Pertanto la Commissione tecnica ha deciso di votare negativamente in merito a diversi progetti di norma, allegando una serie di commenti che si spera siano tenuti in considerazione nel proseguo del lavori in ambito CEN.

In particolare, le decisioni di voto, prese in sede di riunione, sono state le seguenti:

  • prEN 15316-2 (emissione): negativo con commenti
  • prEN 15316-3 (distribuzione): negativo con commenti
  • prEN 12831 (carico termico): positivo con commenti
  • prEN 15316-4-3 (solare termico e fotovoltaico): positivo con commenti
  • prEN 15316-4-2 (pompe di calore): negativo con commenti
  • prEN 15316-4-4 (cogeneratori): negativo con commenti
  • prEN 15316-4-5 (teleriscaldamento): positivo con commenti
  • prEN 15316-5 (accumulo): positivo
  • prEN 12831-3: voto positivo con commenti
  • prEN 15316-1 (aspetti generali): voto negativo con commenti
  • prEN 15316-4-1 (parte generale sulla generazione): voto negativo con commenti
  • prEN 15378-1: voto positivo con commenti
  • prEN 15378-3: voto positivo con commenti.

Per l’elenco dei commenti inviati si veda la documentazione disponibile nell’area del sito internet del CT dedicata alla CT 601.

Roberto Nidasio
CTI – Comitato Termotecnico Italiano
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Articolo pubblicato sulla rivista mensile del CTI "Energia e Dintorni. Il CTI informa", del mese di maggio 2015.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.