Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Dalla lettura del Programma di Normazione Nazionale aggiornato a maggio 2015 (contenente l’elenco delle norme nazionali, delle specifiche tecniche e dei rapporti tecnici in fase di elaborazione presso il “sistema UNI”), emerge che sono 17 i progetti allo studio dell’Ente Federato CTI-Comitato Termotecnico Italiano. Questi gli argomenti:

Impianti solari di grandi dimensioni per la produzione di acqua calda sanitaria e/o climatizzazione ambienti - Classificazione, requisiti essenziali, regole per la costruzione, l’offerta, l’ordinazione e il collaudo (E0209C280).
La norma indica le modalità da osservare per la costruzione (incluse le prescrizioni relative alla sicurezza), la richiesta di offerta, l’elaborazione del progetto-offerta, l'ordinazione e l’esecuzione del collaudo degli impianti solari termici di grandi dimensioni classificati dalla normativa europea come "Large Custom Built". La norma si basa sui contenuti della UNI 9711:1991 (ritirata).

Sistemi radianti a bassa temperatura - Classificazione energetica (E0206E720).
Questo rapporto tecnico definisce i riferimenti normativi e la metodologia di calcolo per la determinazione dell'indice di efficienza energetica dei sistemi radianti a bassa differenza di temperatura (sistemi a pavimento, parete e soffitto) abbinati a strategie di regolazione, bilanciamento e pompe di circolazione.

Riscaldamento e raffrescamento degli edifici - Dati climatici - Parte 2: Dati di progetto (E0201E812).
La UNI 10349-2 fornisce, per il territorio italiano, i dati climatici convenzionali necessari per la progettazione delle prestazioni energetiche e termoigrometriche degli edifici, inclusi gli impianti tecnici per la climatizzazione estiva e invernale ad essi asserviti. I dati di progetto contenuti nella norma sono rappresentativi delle condizioni climatiche limite, da utilizzare per il dimensionamento degli impianti tecnici per la climatizzazione estiva e invernale e per valutare il rischio di surriscaldamento.

Prestazioni energetiche degli edifici - Parte 5: Determinazione della prestazione energetica per la classificazione dell’edificio (E02069985).
La parte 5 della specifica tecnica integra la UNI/TS 11300 ai fini della determinazione della prestazione energetica per la classificazione degli edifici e fornisce precisazioni e metodi di calcolo per determinare il fabbisogno di energia primaria degli edifici in modo univoco e riproducibile applicando la normativa tecnica di riferimento. Tali precisazioni e metodi di calcolo riguardano, in particolare: le modalità di valutazione dell’apporto di energia rinnovabile nel bilancio energetico; la valutazione dell’energia elettrica esportata; la definizione delle modalità di compensazione dei fabbisogni con energia elettrica attraverso energia elettrica prodotta da rinnovabili; la valutazione dell’energia elettrica prodotta da unità cogenerative.

Prestazioni energetiche degli edifici - Parte 6: Determinazione del fabbisogno di energia per ascensori e scale mobili (E020AC596).
La specifica tecnica fornisce dati e metodi per la determinazione del fabbisogno di energia elettrica per il funzionamento di impianti ascensori e scale mobili negli edifici, destinati al sollevamento e al trasporto di persone e cose.

Prestazioni energetiche degli edifici - Assunzioni di base, condizioni al contorno, profili dei carichi per la corretta applicazione e per la validazione di metodi per il calcolo sia delle prestazioni energetiche in regime dinamico degli edifici, sia della definizione dei carichi termici di progetto estivi e invernali (E0201E560).
Lo scopo della specifica è quello di fornire le assunzioni di base, le condizioni al contorno, i profili dei carichi per la corretta applicazione e per la validazione di metodi per il calcolo sia delle prestazioni energetiche in regime dinamico degli edifici, sia della definizione dei carichi termici di progetto estivi e invernali. La specifica non intende essere una norma per la definizione di un modello di simulazione dinamica degli ambienti, ma si limita a descrivere le modalità di definizione delle condizioni al contorno per il fabbricato (dati di ingresso, con particolare riferimento ai profili d'uso).

Sistemi geotermici a pompa di calore - Requisiti di qualificazione degli operatori delle ditte installatrici e/o perforatrici (E0206D570).
Questa specifica tecnica stabilisce i requisiti di conoscenza, competenza, formazione e valutazione degli operatori delle ditte perforatrici e/o installatrici di sistemi geotermici a pompa di calore. Nel documento vengono definiti operatori sia coloro che realizzano l’impianto (inteso come insieme di scambiatore di calore geotermico, pompa di calore e relativi collegamenti atti a garantire la funzionalità del sistema), sia coloro che assumono la responsabilità dell’opera e chi ne controlla la corrispondenza alle norme e l’ottimale funzionalità.

Impianti di riscaldamento ad acqua calda - Requisiti di sicurezza - Requisiti specifici per impianti con generatori di calore alimentati da combustibili liquidi, gassosi, solidi polverizzati o con generatori di calore elettrici (E0206E870).
La parte della norma stabilisce le condizioni e le modalità di progettazione e di installazione ai fini della sicurezza degli impianti di riscaldamento che utilizzano, quale fluido termovettore, acqua calda a una temperatura non maggiore di 110 °C.

Impianti termici centralizzati di climatizzazione invernale, estiva e produzione di acqua calda sanitaria - Criteri di ripartizione delle spese di climatizzazione invernale, estiva ed acqua calda sanitaria (E0208F360).
La norma stabilisce i principi per la ripartizione delle spese di climatizzazione invernale, estiva e acqua calda sanitaria in edifici di tipo condominiale.

Isolanti termici per edilizia - Messa in opera dei sistemi compositi di isolamento termico per esterno (ETICS) - Linee guida (E0201F350).
Il sistema composito di isolamento termico per esterno (ETICS) è utilizzato come rivestimento dall’esterno di facciate nuove o in ristrutturazioni di edifici esistenti con lo scopo di ottimizzare la prestazione termica dell’edificio, migliorare di conseguenza le condizioni di comfort abitativo, ridurre i consumi energetici e la spesa per le bollette per il riscaldamento e il raffrescamento estivo. La norma fornisce le indicazioni di base per una corretta posa del sistema in relazione con tutte le sue componenti tenendo conto delle norme specifiche dei singoli prodotti presenti.

Impianti per la produzione e l’impiego di gas da gassificazione di biomassa ligno-cellulosica - Classificazione, requisiti essenziali, regole per l’offerta, l’ordinazione, la costruzione e il collaudo (E0209E590).
La norma definisce le modalità di classificazione, i requisiti essenziali, le regole per l'offerta, l'ordinazione, la costruzione e il collaudo degli impianti per la produzione e l’utilizzo di gas da gassificazione di biomassa ligno-cellulosica destinati alla produzione in sito di energia elettrica e/o termica.

Attrezzature a pressione - Valutazione dello stato di conservazione delle attrezzature e degli insiemi a pressione a seguito del degrado da esercizio dei materiali (E0203E800).
La norma ha lo scopo di individuare una serie di interventi e controlli non distruttivi mirati a valutare lo stato di conservazione relativamente al degrado del materiale delle attrezzature e degli insiemi a pressione appartenenti alla III e IV categoria per i fluidi del gruppo 1 e alla IV categoria per i fluidi del gruppo 2.

Verifiche d’integrità di attrezzature /insiemi a pressione - Prove a pressione (E0203E680).
Questo rapporto tecnico fornisce elementi utili per redigere la procedura per una corretta e sicura esecuzione delle prove a pressione ai fini della verifica d’integrità su attrezzature/insieme a pressione.

Pozzi per acqua - Costruzione (E0206E850).
La norma definisce i requisiti generali che devono essere soddisfatti durante la costruzione dei pozzi per acqua; in particolar modo tratta i seguenti aspetti: individuazione della tecnica di perforazione compatibile con l’obiettivo e nel rispetto delle problematiche ambientali; assistenza alla perforazione e gestione dei residui; prove di portata e collaudo del pozzo; l’area del cantiere; le acque di scarico e di restituzione; la perforazione con le tecniche: a percussione, a circolazione diretta, a circolazione inversa, ad aria compressa, altre; i parametri delle principali tecniche di perforazione; le prove in avanzamento; la posa in opera dei tubi e dei filtri; la saldature in opera, il serraggio delle filettature, i centralizzatori; l’esecuzione delle prove di portata; il collaudo.

Progettazione, costruzione, installazione e conduzione di forni chimici e petrolchimici (E0203E860).
La norma definisce i requisiti relativi alla progettazione, costruzione, installazione e conduzione di forni chimici e petrolchimici.

Gestione del bilancio di massa nella filiera di produzione di biocarburanti e bioliquidi (E0209E900).
La specifica tecnica descrive i requisiti della gestione contabile, con o senza segregazione fisica dei prodotti, del bilancio di massa attuata da un operatore economico che opera nell'ambito delle filiere di produzione dei biocarburanti e dei bioliquidi nonché dei loro intermedi e derivati, ottenuti anche da residui, sottoprodotti e rifiuti, prodotti in maniera sostenibile. Descrive inoltre i requisiti di uno schema per la gestione del rischio sull'intero processo produttivo e gestionale di competenza dello stesso operatore; tale schema, commisurato alla complessità del sistema di gestione dell'organizzazione, è finalizzato a ottimizzare la gestione dei prodotti, della tracciabilità e soprattutto del bilancio di massa secondo i requisiti definiti dal quadro legislativo europeo e nazionale e dalla UNI/TS 11429. La specifica tecnica può essere applicata da un operatore economico che opera in qualsiasi fase della filiera di produzione dei biocarburanti e bioliquidi e intende essere sufficientemente flessibile da consentire anche agli operatori agricoli di ottenere gli obiettivi identificati.

Condotte forzate - Verifiche in esercizio dello stato di integrità (E0203F140).
La norma definisce le modalità di verifica dello stato di integrità delle condotte forzate in esercizio per la produzione di energia elettrica. La verifica interessa: componenti metallici, compresi i componenti ritenuti più critici e le saldature; componenti di ingegneria civile (p.es. selle, ancoraggi); organi di protezione installati sulle condotte e relativi dispositivi; condizioni geologiche al contorno (rilievi topografici, di frane, smottamenti, ecc): rapportistica.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.