Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

L’organo tecnico UNI Macchine utensili propone l’adozione di sei norme ISO allo scopo di aggiornare il parco norme del settore allo stato dell’arte.

Di interesse del GL “Prove e collaudi delle macchine utensili”, un progetto specifica - con riferimento alla UNI ISO 230-1 e alla UNI ISO 230-4 - alcune prove cinematiche per i torni a comando numerico e i centri di tornitura sulle velocità del mandrino, sugli avanzamenti di ciascun asse lineare a comando numerico e sull'accuratezza delle traiettorie realizzate con il movimento simultaneo di due o più assi a comando numerico lineari o di rotazione. Il progetto U97000235, dal titolo “Prescrizioni di collaudo per torni a comando numerico e centri di tornitura - Parte 5: Accuratezza di avanzamenti, velocità e interpolazioni”, adotta la norma internazionale ISO 13041-5:2015.

Altri due progetti (U97000221 e U97000222) di interesse del GL “Interfaccia ISO/TC 29/SC 10” adottano la norma ISO 1711 parti 1 e 2 del 2015 “Attrezzi per la manovra di viti e dadi - Specifiche tecniche”. Il primo specifica i valori minimi di durezza Rockwell e della resistenza a torsione per chiavi e bussole a mano; il secondo definisce durezze e valori di torsione minimi per bussole a macchina (impact) con quadro di trascinamento in conformità alla UNI ISO 2725-2 intesa per impieghi con chiave a impulso.

Sempre il GL “Interfaccia ISO/TC 29/SC 10” propone l’adozione delle Parti 1, 2 e 3 della norma ISO 2725 del 2015. Dal titolo comune “Attrezzi per la manovra di viti e dadi - Bussole con quadro di trascinamento”, i tre documenti riguardano nello specifico:

  • “Parte 1: Bussole a mano” (progetto U97000211): specifica le dimensioni, la designazione e la marcatura di bussole a mano esagonali o poligonali con quadro di trascinamento in conformità alla UNI ISO 1174-1
  • “Parte 2: Bussole a macchina (impact)" (progetto U97000212): specifica le dimensioni, la designazione e la marcatura di bussole a macchina ("impact") esagonali o poligonali con quadro di trascinamento in conformità alla UNI ISO 1174-2
  • “Parte 3: Bussole a macchina (non-impact)" (progetto U97000213): specifica le dimensioni, la designazione e la marcatura di bussole a macchina ("non-impact") con quadro di trascinamento.

Dal 11 al 26 maggio i progetti si trovano nella fase di inchiesta pubblica preliminare. È possibile inviare commenti dalla pagina del sito web dedicata.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.