Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Fase di inchiesta pubblica finale dal 3 aprile al 1 giugno 2015 per tre progetti di norma di competenza del CTI-Comitato Termotecnico Italiano. Per la consultazione dei documenti tecnici e l’invio degli eventuali commenti, consultate la banca dati dei progetti di norme UNI in inchiesta pubblica finale.

Scopo del primo progetto è la corretta individuazione dei requisiti ambientali e delle caratteristiche impiantistiche atti a consentire gli auspicati livelli di benessere delle persone e, al tempo stesso, di efficienza energetica del sistema edificio-impianto. Dal titolo “Impianti aeraulici per la climatizzazione - Classificazione, prescrizioni e requisiti prestazionali per la progettazione e la fornitura” (progetto E0205A037), il documento definisce: la classificazione degli impianti aeraulici di climatizzazione a servizio degli edifici; la classificazione dei livelli di qualità dell’aria perseguibili mediante gli impianti di climatizzazione; i metodi prescrittivi e prestazionali per il progetto degli impianti; le caratteristiche dei sistemi e dei componenti aeraulici; la promozione di soluzioni a elevata efficienza energetica; la definizione delle procedure relative alla richiesta d’offerta, all’offerta e alla fornitura degli impianti. Si occupa di definire i valori delle portate di ventilazione, la tipologia e le prestazioni dei filtri e gli altri accorgimenti che consentono di ottenere una qualità dell’aria e, quando richiesto, un controllo delle condizioni termiche e igrometriche dell’ambiente interno accettabile per le persone e che riduca gli effetti avversi per la salute.
Unitamente alla UNI EN 13799:2004 e alla UNI EN 15251:2008, sostituisce la UNI 10339:1995.

"Riscaldamento e raffrescamento degli edifici - Dati climatici” è il titolo comune dei due progetti E0201E811 e E0201E813 che rappresentano due parti della stessa norma.
Il primo “Parte 1: Medie mensili per la valutazione della prestazione termo-energetica dell'edificio e metodi per ripartire l'irradianza solare nella frazione diretta e diffusa e per calcolare l'irradianza solare su di una superficie inclinata” fornisce, per il territorio italiano, i dati climatici convenzionali (medie mensili e annicaratteristici) necessari per la progettazione e la verifica delle prestazioni energetiche e termo igrometriche degli edifici, inclusi gli impianti tecnici per la climatizzazione estiva e invernale a essi asserviti. Fornisce inoltre metodi di calcolo per ripartire l'irradianza solare oraria nella frazione diretta e diffusa e calcolare l'energia raggiante ricevuta da una superficie fissa comunque inclinata e orientata.
Il secondo “Parte 3: Differenze di temperatura cumulate (gradi giorno) e altri indici sintetici” specifica metodi di calcolo e valori di riferimento per la determinazione di indici sintetici da utilizzarsi per la descrizione del clima di una località e per la classificazione climatica del territorio. Gli indici riportati possono essere anche utilizzati per una stima di massima del consumo energetico per la climatizzazione degli edifici.
Sostituisce la UNI 10349:1994 e l’UNI/TR 11328-1:2009.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.