Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

A partire dalla loro produzione, le derrate alimentari si muovono ogni giorno da un paese all’altro per essere consumate; durante il trasporto i cibi possono però venire esposti a rischi di contaminazione o ad altri pericoli. Come possiamo avere la certezza che gli alimenti e le bevande che consumiamo siano sicure?

Lo scorso 7 aprile si è celebrata in tutto il mondo la Giornata mondiale della salute (World Health Day 2015), quest’anno dedicata al tema della sicurezza alimentare. Scopo dell’iniziativa è quello di stimolare i governi a mettere in atto misure in grado di migliorare la sicurezza degli alimenti lungo tutta la catena alimentare, dalla produzione al consumo, e di trovare risposte sostenibili ai problemi.

Per celebrare la giornata e per mettere l’accento sull’importanza delle norme internazionali relative ai prodotti alimentari, ISO ha lanciato una campagna sui social media. Sei i manifesti creati dall’International Organization for Standardization per illustrare il tema della sicurezza degli alimenti.

 world health-day2015 poster

Le norme ISO promuovono la qualità e la sicurezza delle derrate alimentari così come l’efficienza della catena di approvvigionamento (“from farm to fork”) e aiutano a prevenire malattie, a rilevare la presenza di batteri e a gestire i rischi.

I produttori agricoli, i fabbricanti di prodotti alimentari, i laboratori, le autorità di regolamentazione e i consumatori possono contare su un insieme di norme internazionali che garantiscono, a livello mondiale, la stessa “ricetta” per assicurare la qualità, la sicurezza e l’efficacia degli alimenti.

Create attraverso una rete di membri nazionali, le norme ISO riuniscono a livello globale le competenze più avanzate e le migliori pratiche in materia di sicurezza alimentare.

Segui #SafeFood su Twitter!

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.