Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Il Gruppo di Lavoro “Finiture per il legno”, che fa capo alle Commissioni “Legno” e “Mobili”, propone due nuovi progetti ora in fase di inchiesta pubblica preliminare (vd. banca dati online) e dunque aperti ai commenti di tutti i portatori di interesse.
Il primo intende definire i requisiti minimi per i materiali, le caratteristiche progettuali e costruttive impiegate nella realizzazione dei serramenti con telai di legno, affinché resistano al degrado provocato da fenomeni di invecchiamento fisico e biologico.
La norma vuole essere un punto di riferimento per definire i requisiti della resistenza all’invecchiamento dei serramenti di legno, considerando che tale caratteristica dipende da un insieme di fattori legati non solo alla natura e alla composizione dei materiali utilizzati, ma anche alle caratteristiche progettuali e costruttive impiegate per la realizzazione del prodotto finito, con l’obiettivo di implementare la durabilità nel tempo dei serramenti finiti.

Il secondo progetto stabilisce invece i requisiti minimi delle superfici a base di legno verniciate di mobili per uso domestico in ambiente interno. Le caratteristiche prese in considerazione sono: la resistenza alla graffiatura, la resistenza agli sbalzi di temperatura, la resistenza al calore secco, la resistenza al calore umido, la resistenza ai liquidi freddi, la resistenza alla luce, la tendenza a ritenere lo sporco, l’adesione mediante strappo e la quadrettatura.
In questo caso si tratta della revisione della norma UNI 11216. Una revisione che si rende indispensabile per far fronte al ritiro di alcuni metodi UNI specificati nel documento e alla conseguente sostituzione con norme EN.
La norma, già ampiamente utilizzata dal mercato nei rapporti tra produttori di vernici, produttori di mobili e utilizzatori finali (per esempio nei capitolati), viene riaggiornata per continuare ad essere un importante punto di riferimento per il mercato.

L’inchiesta pubblica preliminare è in corso. C’è tempo sino al 31 marzo per inviare i propri commenti.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.