Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Hanno cominciato l’inchiesta pubblica preliminare – e la termineranno il prossimo 31 marzo – 16 nuovi progetti di norma.

Sette di questi sono di competenza del CTI (Comitato Termotecnico Italiano) e riguardano gli impianti termici centralizzati di climatizzazione, gli isolanti termici per edilizia, i sistemi di gestione per l’energia, il calcolo dell’efficienza energetica.

Di competenza UNINFO (Tecnologie informatiche e loro applicazioni) è invece un progetto di adozione della norma ISO/IEC 29115 che riguarda le tecniche per la sicurezza informatica e in particolare la gestione dei processi di autenticazione.

E’ un rapporto tecnico invece quello che il CIG (Comitato Italiano Gas) intende sviluppare, relativo alla immissione di biometano nelle reti di trasporto e di distribuzione del gas naturale.

La Commissione “Macchine utensili” vaglia la possibilità di adottare in ambito nazionale alcune norme ISO. In particolare si tratta della norma ISO 230 parte 2 sulla determinazione dell’accuratezza e della ripetibilità di posizionamento degli assi a comando numerico; della ISO 1986 parte 1 sulle “prescrizioni di collaudo per rettificatrici piane con mandrino portamola orizzontale e tavola dotata di moto alternativo” e della ISO 230 parte 1 sulla “precisione geometrica delle macchine utensili in funzionamento a vuoto o in condizioni di finitura”.

Al gruppo di lavoro “Determinazione dell'esposizione dei lavoratori agli agenti chimici” della Commissione “Sicurezza” appartiene invece il progetto di norma – un rapporto tecnico per la precisione – che descriva modelli di calcolo ai fini della valutazione del rischio occupazionale da agenti chimici.

Altri due progetti di norma riguardano i requisiti prestazionali delle superfici a base di legno verniciate e i requisiti minimi di resistenza al degrado dei supporti e dei cicli di verniciatura. In entrambi i casi il riferimento è il GL “Finiture per il legno”, gruppo misto delle Commissioni “Legno” e “Mobili”.

L’ultimo progetto in inchiesta pubblica preliminare vede attiva la Commissione “Gomma” e riguarda specifici metodi per la valutazione della resistenza di gomme vulcanizzate e termoplastiche all’azione di liquidi.

Sino al 31 marzo le schede dei progetti sono disponibili sulla banca dati online e aperte ai vostri commenti.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.