Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Diffondere le regole interne a voce può generare confusione con ricadute negative a più livelli: compromissione dei risultati di business, disaffezione del cliente, riduzione degli utili, sprechi, rilavorazione e stress nelle persone. È più proficuo dotarsi di documenti scritti, le procedure. Ciò è un vantaggio non solo per il vertice aziendale, che può avere conferma sulle modalità lavorative, ma anche per le persone che vedono così valorizzato il loro impegno. Una procedura scritta, se semplice e lineare, rappresenta uno strumento valido per guidare le persone  a lavorare insieme verso lo stesso obiettivo.  Il testo sarà valido a condizione che il processo venga vissuto in modo corretto: un gioco di squadra che punta sull’integrazione delle competenze e professionalità. La chiarezza della regola premia: è un trampolino per l’efficacia e l’efficienza. È bene che la dinamica del gruppo venga descritta con il linguaggio grafico, ovvero con un diagramma di flusso interfunzionale che dà rilievo al gioco di squadra, ai compiti del singolo e alle interazioni cliente/fornitore interno. Da questa descrizione condivisa, nasce il testo che completa il racconto del processo.

Lo scopo del corso “Scrivere la procedura. Descrivere la comunicazione interna operativa con il diagramma di flusso”, in programma il 10 marzo presso la Sede UNI di Milano, è guidare le persone che lavorano in un processo ad avere la stessa visione in modo da creare lo spirito di squadra che permette ad ogni persona di esprimere al meglio la professionalità e competenza.

L’obiettivo è produrre procedure semplici in grado di guidare le azioni di ogni persona nelrispetto di quanto fatto dai colleghi. A tal fine occorre condividere la stessa chiave di lettura del processo, la familiarità con il linguaggio grafico, la capacità di esprimersi in modo semplice e lineare. Si riesce così a redigere una procedura in grado di far capire alle persone ciò che devono fare. 

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.