Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

L’assenza di una disciplina nazionale uniforme per l’individuazione dei profili e delle competenze necessarie per le professionalità abilitate al rilascio delle certificazioni energetiche degli edifici, unita alla necessità di superare le difficoltà riguardanti il rilascio di un modello unico nazionale di certificazione delle competenze acquisite, ha indotto il MIUR-Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca a emanare, in data 28 gennaio 2015, il decreto dipartimentale 52 per la costituzione di un apposito gruppo tecnico di lavoro formato da esperti del settore istruzione e del settore energetico.

Al nuovo gruppo di lavoro sono stati affidati i compiti di:

  • rispondere alla necessità di effettuare un’indagine in ordine alle conoscenze, competenze e abilità riferite alle figure professionali interessate al raggiungimento degli obiettivi europei legati all’efficientamento energetico e ad accrescere e accreditare le competenze in materia di efficienza energetica, in base anche a quanto stabilito dalla direttiva 27/2012/UE, recepita con D.Lgs 102/2014;
  • individuare le conoscenze, le abilità e le competenze di detti profili nell’ambito dei percorsi ordinamentali dei nuovi indirizzi degli Istituti Tecnici, degli Istituti Professionali e degli Istituti Tecnici Superiori che comprendono tematiche relative alla riqualificazione energetica degli edifici e all’utilizzo delle fonti rinnovabili di energia;
  • dare vita a una sinergia tra i competenti uffici della Direzione generale per gli Ordinamenti Scolastici e del Sistema Nazionale di Istruzione del MIUR e l’ENEA, capofila del progetto BRICKS, finalizzata a una indagine conoscitiva volta a individuare eventuali livelli omogenei di competenze nel settore energetico. La durata è prevista fino al raggiungimento degli obiettivi prefissati e, comunque, non oltre il termine massimo di tre anni.

E proprio per concretizzare i risultati attesi del progetto europeo BRICKS e, indirettamente, dare il proprio contributo al lavoro del gruppo ministeriale, il CTI ha avviato cinque nuovi tavoli di lavoro con lo scopo di definire i requisiti di una serie di figure professionali riguardanti installatori e manutentori di specifici impianti e sistemi, che si vanno ad aggiungere ad un sesto attivo da più tempo.

  • Progetto di norma E0201F290 “Cappotti termici - Requisiti degli installatori” di competenza della CT 101 “Isolanti e isolamento termico - Materiali”
  • Progetto di norma E0206F300 “BACS - Requisiti degli installatori” di competenza della CT 606 “Componenti degli impianti di riscaldamento - Reti di distribuzione”
  • Progetto di norma E0206D570 “Sistemi geotermici a pompa di calore - Requisiti di qualificazione degli operatori delle ditte installatrici e/o perforatrici” di competenza della CT 608 “Impianti geotermici a bassa temperatura con pompa di calore”
  • Progetto di norma E0206F320 “Impianti a biomassa - Requisiti degli installatori (< 500 kW)” di competenza della CT 609/GL 1 “Stufe, caminetti e barbecue - Progettazione, installazione e manutenzione”
  • Progetto di norma E0206F330 “Canne fumarie - Requisiti dei manutentori” di competenza della CT 611 “Canne fumarie”
  • Progetto di norma E0209F340 “Impianti solari termici - Requisiti degli installatori (< 35 kW)” di competenza della CT 901 “Energia solare”.

Chi fosse interessato a partecipare ai lavori normativi CTI può contattare o richiedere informazioni a Dario Molinari all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lucilla Luppino
CTI - Comitato Termotecnico Italiano
Articolo pubblicato sulla rivista mensile del CTI "Energia e Dintorni. Il CTI informa", del mese di gennaio 2015.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.