Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Nelle società industrializzate il tema dell'inquinamento, dato principalmente dalle attività umane, è un problema molto sentito. Ma si tratta anche di un problema che per sua natura non può essere affrontato a livello locale. E' necessario, al contrario, un approccio più ampio, articolato, globale.
In questo senso le norme tecniche sono uno strumento adeguato per gestire tale complessità.

intervista ciprianoIl Gruppo di lavoro "Qualità dell'aria", che opera all'interno della Commissione "Ambiente", si occupa in particolare dell'inquinamento dell'aria ambiente, delle emissioni da sorgente fissa e della loro misurazione e determinazione.
"La norma fornisce criteri oggettivabili", chiarisce Domenico Cipriano, coordinatore del gruppo di lavoro, "per affrontare in maniera sistematica il problema".

In particolare il GL sta lavorando alla gestione degli inquinanti rilasciati dagli impianti industriali: "Il nostro obiettivo è arrivare a una loro più precisa definizione", chiarisce Cipriano. "Noi abbiamo il compito di dare gli strumenti tecnici per poterli adeguatamente gestire. Spetterà poi ai governanti fare dei regolamenti per diminuire tali inquinanti".

"In questo momento", conclude Cipriano, "stiamo lavorando alla gestione di sostanze inquinanti particolarmente complicate, come le diossine ed altri composti organici particolarmente pericolosi per la salute".

L'intervista a Domenico Cipriano è disponibile sul canale UNI di YouTube.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.