Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

intervista pavanNel settore delle costruzioni si va sempre più diffondendo un nuovo paradigma. E' il BIM: Building Information Modeling. Nato come pura tecnicalità informatica di ausilio alla rappresentazione grafica, è sempre più venuto evolvendosi come vera e propria metodologia per la gestione informativa delle informazioni che permette di mettere a sistema tutte le conoscenze dei vari attori del processo edilizio lungo il ciclo completo di vita dell'opera edilizia (dalla ideazione alla costruzione, alla gestione sino alla dismissione dei beni).
Un nuovo approccio, dunque, per progettare e per costruire.

In ambito nazionale sui temi del BIM sta lavorando il GL "Codificazione dei prodotti e dei processi costruttivi in edilizia", che opera in seno alla commissione "Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio". Coordinato da Alberto Pavan, il gruppo di lavoro al quale partecipano i principali stakeholder di settore è in questo momento impegnato a riscrivere l’originaria norma quadro di riferimento, la UNI 11337:2009 "Edilizia e opere di ingegneria civile - Criteri di codificazione di opere e prodotti da costruzione, attività e risorse - Identificazione, descrizione e interoperabilità".
Lo stesso gruppo di lavoro è l'organo di interfaccia dell'ISO/TC 59/SC 13 "Organization of information about construction works" e del CEN/BT/WG 215 "Building Information Modeling (BIM)" recentemente attivatosi.

Abbiamo intervistato Alberto Pavan, Coordinatore del gruppo di lavoro UNI ed esperto italiano presso l'ISO/TC 59/SC 13/WG 13 e il CEN/BT/WG215.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.