Stampa 

Di competenza della Commissione Attività professionali non regolamentate, un nuovo progetto di norma UNI in tema di professioni non regolamentate è entrato nella fase dell’inchiesta pubblica preliminare: l'obiettivo è definire i requisiti di conoscenza, abilità e competenza del mediatore familiare, in quanto al momento non sussistono specifici/formali requisiti per questa figura professionale.

Il progetto U08000160 “Attività professionali non regolamentate - Mediatore familiare - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza” si prefigge lo scopo di definire in modo adeguato e univoco i riferimenti della figura professionale di mediatore familiare, stabilendone altresì una omogeneizzazione dei programmi di formazione promossi da enti pubblici e/o privati, al fine di garantire un livello qualitativo di formazione e garanzia dell'utenza nell'incontrare mediatori dotati di adeguata professionalità e dei professionisti stessi.

I requisiti relativi all’attività professionale sono stabiliti in conformità al Quadro Europeo delle Qualifiche (EQF - European Qualifications Framework) e sono espressi in maniera tale da agevolare i processi di valutazione e convalida dei risultati dell’apprendimento.

La futura norma intende definire e qualificare l’attività professionale in oggetto e fornire garanzie di qualità al mercato, aumentare il riconoscimento professionale dei singoli professionisti e mettere a disposizione del legislatore uno strumento utile, in un’ottica di complementarietà tra la normazione tecnica volontaria e il settore cogente.

Per il progetto l'inchiesta pubblica preliminare terminerà il prossimo 14 gennaio. Chi fosse interessato può inviare i propri commenti utilizzando l'apposito modulo online nella sezione NORMAZIONE > UNI: inchiesta pubblica preliminare.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.