Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Nuovi progetti di norma giungono ora in dirittura d'arrivo, entrando nella fondamentale fase di inchiesta pubblica finale, durante la quale tutti i potenziali interessati hanno la possibilità di esprimere i propri commenti sui contenuti del progetto.

Cinque progetti sono stati elaborati dal CTI (Comitato Termotecnico Italiano). I temi trattati vanno dalla sorveglianza dei generatori di vapore (esclusi dal campo di applicazione della UNI/TS 11325-3) alla progettazione pozzi per acqua; dai sistemi di contabilizzazione indiretta del calore alla caratterizzazione dei rifiuti e dei CSS in termini di contenuto di biomassa ed energetico. Chiude il quadro un documento che intende rappresentare le linee guida applicative delle norme UNI EN 15359 e UNI EN 15358 sui combustibili solidi secondari.

Tre progetti sono invece di competenza del CIG (Comitato Italiano Gas) e riguardano la progettazione, costruzione, collaudo dei sistemi di controllo della pressione del gas e le tecniche di riparazione delle condotte e degli impianti di derivazione di utenza del gas.

UNICHIM (l'Associazione per l'Unificazione nel settore dell'Industria Chimica) ha sviluppato un progetto di norma per la determinazione del contenuto di colorante verde in gasolio e nei relativi pacchetti denaturanti.

Di competenza di UNIPLAST (Ente Italiano di Unificazione nelle Materie Plastiche) è invece il documento sulle dimensioni, i requisiti e i metodi di prova per le cassette di polistirene espanso sinterizzato (EPS) utilizzati nel trasporto e nello stoccaggio di prodotti ittici freschi.

Altri progetti di norma sono stati sviluppati dalle commissioni "Sicurezza", "Acustica e vibrazioni" e "Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio". Essi riguardano le specifiche per la progettazione, la fabbricazione e le ispezioni degli elementi strutturali in alluminio o acciaio per impiego nel pubblico spettacolo; le modalità di prova per la verifica ed il controllo di piastre elastomeriche per armamenti ferrotranviari; i criteri per il progetto e l’esecuzione dei sistemi di coperture continue, in particolare per quanto concerne la resistenza al vento.

La commissione "Commercio" ha invece una linea guida: essa identifica e definisce quali sono i modelli e i processi organizzativi delle modalità di commercio al dettaglio dei prodotti Moda, Abbigliamento, Calzature, Pelletterie, Tessile per la casa e Articoli sportivi, secondo modalità riconosciute e affermate nei contesti nazionale e europeo.

Tutti i progetti resteranno in inchiesta pubblica sino al 23 febbraio prossimo, ad eccezione del documento E0209E660 ("Combustibili solidi secondari - Linee guida applicative delle norme UNI EN 15359 e UNI EN 15358") la cui inchiesta pubblica finale terminerà il 14 gennaio.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.