Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

 Le tematiche safety rappresentano un aspetto fondamentale nella progettazione delle linee per il confezionamento e l’imballaggio, e non solo in quanto obbligo normativo, ma anche perché queste tecnologie vengono acquisite da utilizzatori finali particolarmente sensibili e attenti alla corretta gestione di queste problematiche.

Da tempo UNI, in collaborazione con UCIMA, coordina la presidenza e la segreteria del CEN/TC 146 "Packaging machines - Safety", comitato costituito a fine anni ‘80 per rispondere al nuovo criterio di elaborazione delle direttive comunitarie Nuovo approccio. Il compito del comitato è quello di emanare le nome tecniche europee della serie EN 415 “Safety of packaging machines”.

L’assegnazione all’Italia della presidenza e segreteria del CEN/TC 146 sulle macchine per l’imballaggio attesta il ruolo di leadership che il sistema italiano dei produttori di tecnologia per il confezionamento e il packaging riveste a livello europeo e mondiale, nonché la grande attenzione delle imprese costruttrici italiane agli standard di sicurezza, consapevoli del fatto che il binomio “macchine sicure - maggiore qualità” risulta assolutamente inscindibile.

Le norme della serie UNI EN 415 “Sicurezza delle macchine per imballare” sono attualmente 10: 3 sono di carattere generale e trasversale per tutte le tecnologie per il packaging, 7 riguardano invece specifiche macchine di imballaggio, dai pallettizzatori, alle formatrici, riempitrici, sigillatrici, incartonatrici, ecc.

Di recente pubblicazione è la UNI EN 415 parte 10 - in lingua italiana - che fissa i requisiti generali di sicurezza applicabili a tutte le macchine per il confezionamento e il packaging di prodotti. Essa affianca le norme specifiche della serie rivestendo un valore aggiunto in quanto stabilisce nuove prescrizioni di grande impatto che tutti i soggetti coinvolti o interessati devono conoscere, perché costituiranno il riferimento tecnico da cui partire per fissare le regole di sicurezza per le specifiche macchine per il packaging.

La norma UNI EN 415-10 tratta diffusamente tutti i pericoli significativi presenti sulle macchine, per i quali si prescrive l’adozione di specifiche misure di sicurezza.

Sul numero 1/gennaio 2015 della rivista U&C-Unificazione&Certificazione sarà pubblicato un articolo più esaustivo sulla serie di norme UNI EN 415; l’articolo è a cura di Stefano Lugli, Responsabile Servizio Tecnico UCIMA e membro del CEN/TC 146 e del GL UNI “Sicurezza macchine per imballare”.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.