Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

intervista giganteI lavori di revisione della norma ISO 9001 sui sistemi di gestione per la qualità sono alla curva finale.
Nell'ottobre scorso si è infatti approdati all'approvazione del DIS, accompagnata però da un congruo numero di commenti, che si è deciso di vagliare meticolosamente.
Da questa esigenza è nata la riunione dell'ISO/TC 176/SC 2/WG24 che si è tenuta a Galway, in Irlanda, a fine novembre.

"Più di 400 pagine di commenti" - ha precisato Nicola Gigante, responsabile della delegazione italiana - "che sono stati oggetto di riesame nel corso della riunione del working group".
Un lavoro accurato e necessario, che ha portato i risultati sperati.
"Si è creata una nuova bozza del documento che dovrà essere tradotta in bozza finale", prosegue Gigante. "La delegazione italiana ha svolto un importante lavoro, in particolare su alcuni punti del testo che necessitavano, a nostro avviso, di uno sforzo ulteriore di chiarimento. Mi riferisco ad alcuni aspetti relativi ai limiti di applicabilità della norma e ad alcuni aspetti terminologici. Possiamo dire che la voce italiana è stata ascoltata".

Il prossimo appuntamento è indicativamente per il prossimo fine febbraio, in cui si convaliderà il lavoro svolto in Irlanda. Dopodiché la versione FDIS della ISO 9001 verrà sottoposta alle ordinarie procedure di approvazione e validazione.
Non sono quindi previsti ritardi nel piano dei lavori di revisione.
"La pubblicazione della norma", conferma Nicola Gigante, "dovrebbe avvenire nei tempi stabiliti".

L'appuntamento rimane dunque fissato per settembre 2015.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.