Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

mattoni fsbLunedì 24 novembre si è tenuto un incontro di presentazione del programma di lavoro del nuovo Comitato di Indirizzo Strategico “Costruzioni” UNI, in attuazione delle Linee Politiche 2014-2016 dell’Ente.
Il Comitato si è costituito per dare luogo ad un momento di confronto tra i principali attori della filiera delle costruzioni (istituzioni, committenza, produzione, progettazione, esecuzione, manutenzione, gestione, ricerca, verifica e controllo), a supporto ed indirizzo della Commissione Centrale Tecnica UNI nel suo ruolo di monitoraggio e coordinamento delle attività degli organi tecnici afferenti al comparto. Inoltre dovrà individuare e fornire supporto e indirizzo a UNI in qualità di interfaccia nazionale degli omologhi organismi internazionali.
La riunione ha avuto il duplice scopo di presentazione e verifica dei temi strategici inerenti il "sistema" delle Costruzioni e di ricostituzione del Comitato.

L'incontro voluto e presieduto dal Vice Presidente UNI Sergio Fabio Brivio, con delega per “Prodotti e materiali” (e fortemente orientata alle tematiche del settore delle costruzioni), ha registrato la numerosa partecipazione dei rappresentanti dei principali soggetti della filiera, alcuni dei quali non ancora soci UNI.
brivio 2014Dopo la presentazione del documento programmatico, si è aperto un dibattito che è stato caratterizzato da un intenso e vivace confronto con molteplici interventi e contributi sulle tematiche di maggiore criticità e rilevanza del comparto.
Unanime l'apprezzamento per l'iniziativa che ha permesso ai presenti di riaffermare con i loro interventi sia l'importanza della normazione tecnica quale possibile elemento di qualificazione e valorizzazione, sia l'importanza strategica della qualità e della relativa qualificazione dei prodotti/processi e degli operatori e delle imprese.

In particolare sono emersi dalla discussione e dai contributi dei singoli rappresentanti alcune aspettative inerenti problemi ed opportunità, caratterizzate da una forte trasversalità, non avulse dal contesto più generale del sistema Paese quali ad esempio:

  • la semplificazione del quadro normativo di riferimento, nazionale e locale, sia in termini di chiarezza espositiva dei documenti normativi prodotti (anche attraverso la spiegazione dei contenuti e indicazioni applicative) sia di razionalizzazione del quadro normativo, anche in termini di articolazione e aggregazione delle norme per settori e argomenti;
  • la necessità di migliorare il rapporto tra normazione volontaria e legislazione vigente (a questo titolo si ricorda che è stato costituito in UNI un Comitato di Indirizzo Strategico “Norme e leggi” presieduto dal Presidente del CNI Armando Zambrano, con cui sarà naturale coordinare i lavori);
  • l'esigenza del miglioramento del regime di marcatura CE dei prodotti ai sensi del Regolamento UE 305/2011 (CPR), oltre che un efficace recepimento delle disposizioni comunitarie in materia di appalti pubblici;
  • il significato e il ruolo delle norme UNI, e la necessità ormai impellente di "promuoverne" l'uso a tutti i livelli attraverso un'efficace programma di comunicazione, oltre il riconoscimento delle stesse quali strumenti di conformità alla regola dell'arte (autorevolezza del “Sistema UNI”).

Altre tematiche più specifiche sono state individuate:

  • acustica,
  • efficienza energetica,
  • innovazione, processi smart,
  • sostenibilità,
  • sicurezza strutturale ed ambientale,
  • qualificazione delle figure professionali e delle imprese.

"Sono particolarmente soddisfatto di questo primo passo, sia per la vasta partecipazione da parte di tutto il settore, nessuno escluso, sia perché è emersa una buona convergenza sui temi strategici, che mi lascia ben sperare per il raggiungimento degli obiettivi del triennio. Ringrazio tutti ancora per la sensibilità dimostrata, segno che il Paese reale è attento e quando serve risponde!”, ha commentato Brivio a latere della riunione.
Una volta condivise le priorità di azione ed i temi prioritari, potranno essere attivati dei Sottocomitati specifici per argomento, anche al fine di ottimizzare il coinvolgimento dei vari stakeholder su tematiche di specifico interesse.

Un'intervista a Sergio Fabio Brivio è disponibile sul canale UNI di YouTube.

La prossima riunione è programmata per gennaio 2015.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.