Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

E' stato pubblicato il numero di novembre/dicembre della rivista U&C (sommario).

copertina novdic2014Il Dossier, dal titolo "Progettare l'arredo eco sostenibile", parla dell'opera di l’armonizzazione delle caratteristiche di compatibilità ambientale dei mobili. L’industria del settore e tutte le parti interessate stanno infatti sempre più prendendo coscienza della necessità di farsi parte attiva per superare le difficoltà alla circolazione dei prodotti causate dai diversi requisiti ambientali.
Negli Stati Uniti l'associazione nordamericana che si occupa di mobili non domestici (BIFMA) ha già da tempo a disposizione uno schema di rating e certificazione per la valutazione del grado di sostenibilità ambientale e sociale dei mobili dal nome "LEVEL". Ma anche la Federazione Europea di produttori di arredo per ufficio ha definito un proprio schema di rating che riadatta quello americano alle esigenze della realtà europea. L'obiettivo primario è quello di varare un marchio europeo parallelo a quello americano ed eventualmente ottenere un accordo di mutuo riconoscimento con lo schema USA.

Tra gli altri temi trattati nella rivista segnaliamo: "Qualifiche professionali: il contributo del settore bancario"; "Produzione di biocarburanti e bioliquidi per applicazioni energetiche: criteri di sostenibilità"; "Benefici e sviluppi della E-mobility".

L'editoriale, a firma di Antonio Fraccaroli, direttore FBA (Fondo Banche e Assicurazioni), introduce il tema della certificazione delle professioni nel settore del credito.

La rivista U&C è riservata ai Soci UNI e CEI.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.