Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

leganti per stradeGli HRB (Hydraulic Road Binder) affiancano oggi altre tipologie di leganti – i cementi comuni e le calci aeree – negli impieghi stradali. Il trattamento dei terreni con un legante per impieghi stradali consiste nell'incorporamento di questo componente nel terreno mediante miscelazione in situ, in modo da ottenere un materiale omogeneo dotato di nuove proprietà, derivanti da interazioni chimiche tra il terreno e il legante, non altrimenti ottenibili attraverso la semplice compattazione.

I leganti idraulici per impieghi stradali trattati dalla norma UNI EN 13282-1 “Leganti idraulici per impieghi stradali - Parte 1: Leganti idraulici per impieghi stradali a indurimento rapido - Composizione, specifiche e criteri di conformità” trovano impiego nella stabilizzazione e miglioramento delle proprietà geotecniche dei terreni e più specificatamente nella costruzione di rilevati e sottofondi stradali nonché di piattaforme in genere, comprese quelle aeroportuali.

Risale al 2005 l’inizio dei lavori del CEN/TC 51 per l’elaborazione di un pacchetto di norme sui leganti: la EN 13282-1 sui leganti a rapido indurimento, la EN 13282-2 sui leganti a indurimento normale e la EN 13282-3 sulla valutazione di conformità, per fornire le specifiche per il controllo di produzione e i compiti del produttore e dell’ente di certificazione.

La disponibilità della norma EN 13282-1 e l’auspicabile completamento entro breve termine del pacchetto di norme su questi prodotti, è un fatto rilevante non solo dal punto di vista tecnico per lo specifico impiego ma anche sotto il profilo della sostenibilità, in quanto consentono l’utilizzo di materiali locali preservando risorse naturali di cava non rinnovabili e la riduzione nei lavori stradali di energia globale e di effetti collaterali connessi con il trasporto di materiali da mettere altrimenti in discarica.

Per maggiori informazioni sulle prestazioni dei leganti, sulle caratteristiche di stabilità, sulle classi di resistenza trattati dalla norma rimandiamo a un articolo di Umberto Costa, presidente della Commissione Cemento, malte, calcestruzzi e cemento armato di prossima pubblicazione sulla rivista U&C-Unificazione&Certificazione n. 9, ottobre 2014.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.