Stampa 

In Europa la sicurezza dei macchinari è regolata dalla direttiva macchine: una delle disposizioni legislative che maggiormente ha contribuito a incrementare la sicurezza dei lavoratori, fornendo prescrizioni per la progettazione e costruzione di macchine in grado di minimizzare i rischi derivanti dal loro utilizzo.
In questo quadro, i circuiti di comando aventi funzioni di sicurezza rivestono un ruolo fondamentale.

In particolare il requisito essenziale di sicurezza e di tutela della salute 1.2.1 della direttiva 2006/42/CE prescrive che “un'avaria nell'hardware o nel software del sistema di comando non crei situazioni pericolose”. Il soddisfacimento di questo principio può essere attuato utilizzando la norma armonizzata UNI EN ISO 13849-1, evoluzione della UNI EN 954-1, che ha introdotto novità importanti quali i parametri di affidabilità e le prescrizioni riguardanti il software.

Il corso "I circuiti di comando aventi funzioni di sicurezza: applicazione pratica della norma UNI EN ISO 13849 e uso del software sistema", in calendario a Milano martedì 16 settembre, intende fornire una conoscenza di base sulle modalità di gestione degli aspetti legati alla sicurezza dei sistemi di comando, con particolare riferimento al loro comportamento in caso di guasto, in accordo con i requisiti della norma UNI EN ISO 13849-1.

Il corso ha un taglio prettamente pratico, con la presentazione e l'approfondimento di esempi concreti.

Centro Formazione UNI
Via Sannio, 2 - 20137 Milano
tel. 02 70024379 oppure 70024315, fax 02 70024411
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.