Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Scadrà il prossimo 4 ottobre la fase di inchiesta pubblica finale per il progetto E0209E670 “Linee guida per la qualificazione degli operatori economici (organizzazioni) della filiera di produzione del biometano ai fini della tracciabilità e del bilancio di massa” di interesse del Comitato Termotecnico Italiano-CTI.

Futura specifica tecnica, il documento definisce uno schema di qualificazione per tutte le organizzazioni, definite "operatori economici", che operano nell'ambito delle filiere di produzione del biometano e dei suoi intermedi, prodotti in maniera sostenibile secondo quanto definito dal quadro legislativo europeo e nazionale.
Il progetto definisce i requisiti per l'implementazione di un sistema di rintracciabilità che permetta di soddisfare i requisiti richiesti e descrive i requisiti della gestione contabile del bilancio di massa.

È applicabile sia alla singola organizzazione sia per la qualificazione dell'intera catena di custodia ed è utilizzabile anche per qualificazioni di gruppo o di più soggetti contemporaneamente in linea con la legislazione in materia.

L’applicabilità della presente specifica tecnica trae vantaggio dall’esistenza di eventuali sistemi di gestione (per esempio UNI EN ISO 9001) ove già presenti presso l'operatore economico, e quindi può essere considerata, in quest’ottica, ad essi integrativa per tutti gli aspetti specifici relativi ai criteri di sostenibilità.

Si applica in particolare alle filiere di produzione del biometano prodotto a partire da:

  • biogas da digestione anaerobica di colture agricole, effluenti zootecnici e residui/sottoprodotti
  • biogas da digestione anaerobica della Frazione Organica dei Rifiuti Solidi Urbani (Forsu)
  • biogas da digestione anaerobica di fanghi
  • biogas da digestione anaerobica di rifiuti diversi da fanghi e Forsu
  • biogas da discarica
  • f) biosyngas.

La specifica tecnica è stata elaborata nell’ambito di quanto previsto dal Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 5 dicembre 2013 “Modalità di incentivazione del biometano immesso nella rete del gas naturale”. Essa integra il sistema nazionale di certificazione di sostenibilità attualmente vigente, definito dal Decreto Ministeriale 23 gennaio 2012, e la normativa tecnica che lo stesso sistema individua e cioè la UNI/TS 11429, la UNI/TS 11441, l’RT‐31 di ACCREDIA.

L'inchiesta pubblica finale per il progetto E0209E670, iniziata lo scorso 6 agosto, terminerà il 4 ottobre 2014. Chi fosse interessato può scaricare il testo del progetto e inviare i propri commenti attraverso le pagine predisposte sul sito internet (NORMAZIONE > UNI: inchiesta pubblica finale).

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.