Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

banconote mondoA livello globale il settore finanziario sta diventando sempre più automatizzato e complesso e la standardizzazione dei messaggi tra istituzioni finanziarie e imprese non è mai stata così importante. La serie ISO 20022 (parti da 1 a 8) sui servizi finanziari apporta chiarezza e coerenza in un settore estremamente complesso, riducendo i rischi di errore e accelerando i processi.

Secondo Lai Kok Leong, vicepresidente dei Post Trade Services in SGX (Singapore Exchange), l’utilizzo della norma per la regolamentazione dei titoli permetterà di uniformare il trattamento delle operazioni e portare coerenza tra i diversi segmenti di clientela, riducendo i possibili errori.
“I nostri servizi raggiungono differenti segmenti dell’industria finanziaria, interagiamo direttamente con brokers e banche depositarie che trattano con i loro clienti. È quindi indispensabile assicurare, in un formato chiaro e normalizzato, i servizi di messaggistica ai diversi clienti che utilizzano direttamente o indirettamente i nostri servizi attraverso sistemi informativi differenti”.
Prosegue Lai Kok Leong: “L’uso della ISO 20022 faciliterà il trattamento automatizzato delle operazioni da cima a fondo (straight-through processing, STP), e la standardizzazione dei messaggi finanziari permetterà di ridurre i rischi legati al trattamento dei dati. Nelle transazioni importanti, gli errori possono portare anche a notevoli perdite finanziarie”.

La norma ISO 20022 è largamente utilizzata in molti sistemi finanziari nel mondo, inclusa l’Eurozona - che la sta usando per le sue migrazioni verso l’Area Unica dei Pagamenti in Euro (Single Euro Payments Area – SEPA) -, il Giappone, gli Stati Uniti, Singapore.

Anche la rete telematica internazionale di comunicazione SWIFT (Society for Worldwide Interbank Financial Telecomunications), fornitore di servizi di messaggistica finanziaria sicura, utilizza la ISO 20022 per i propri messaggi sui fondi di investimento e le operazioni di pagamento.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.