Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

L'inchiesta pubblica sta alla base della democraticità dell'intero processo normativo: con i progetti a disposizione di tutti gli operatori, si possono raccogliere i commenti del mercato e ottenere così i consensi più allargati. Dal 25 luglio sono sottoposti a inchiesta finale sei nuovi progetti di norma.

La Commissione Sicurezza propone il documento U5000B920, che definisce i requisiti relativi alle attività professionali del serraturiere e del tecnico di casseforti, cioè gli esperti che con professionalità operano in attività che riguardano serrature e mezzi forti in genere, in ogni loro applicazione e utilizzo civile e industriale. Detti requisiti sono specificati, a partire dai compiti e attività specifiche identificate, in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità all’EQF.

In caso di incendio, i sistemi per l’evacuazione di fumo e calore creano e mantengono uno strato libero da fumo al di sopra del pavimento mediante la rimozione del fumo stesso e servono all’evacuazione dei gas caldi rilasciati da un incendio durante le fasi di sviluppo. Il progetto U70001413 della Commissione Protezione attiva contro gli incendi descrive le procedure per il controllo iniziale, la sorveglianza, il controllo periodico, la manutenzione dei SEFC.

Il progetto U87026240 – di competenza della Commissione Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio – intende definire le modalità applicative dei teli impermeabilizzanti sottotegola bituminosi e ne disciplina il loro utilizzo su coperture a falda, su supporti continui o discontinui o a contatto diretto con isolante termico. La futura norma precisa anche le comuni regole d’installazione e di posa in opera.

Si pone l’obiettivo di descrivere metodi e procedure per la valutazione della qualità di billette in lega di alluminio EN AW 6060 destinate a processi di estrusione il progetto di norma U93044060, di interesse della Commissione tecnica Metalli non ferrosi.

Infine, la Commissione Trasporto guidato su ferro invia all’inchiesta finale due progetti in tema di tramvie e tramvie veloci (o metrotranvie). Il primo documento U94040260 – che sostituisce la UNI 7156 del 2008 – stabilisce le distanze minime che devono essere rispettate fra rotabili e ostacoli fissi, nonché fra rotabili che percorrono binari attigui, affinché sia garantita la sicurezza della circolazione.
Il secondo progetto U94040710 – che sostituisce la UNI 11174:2005 – definisce invece i principali requisiti di sistema, di sicurezza, prestazionali e tecnici generali del materiale rotabile automotore con pavimento “basso”, a trazione elettrica, destinato al servizio passeggeri sui sistemi di trasporto “tranvia” e “tranvia veloce”, come definiti dalla UNI 8379.

Iniziata venerdì 25 luglio, l’inchiesta pubblica finale terminerà il prossimo 22 settembre. In banca dati (NORMAZIONE > UNI: inchiesta pubblica finale) si trovano le schede, i testi completi e il modulo per far pervenire ad UNI gli eventuali commenti.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.