Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Sono ben 28 i progetti di interesse della Commissione Gestione per la qualità e metodi statistici, adozioni di norme internazionali ISO, entrati nella importante fase dell’inchiesta pubblica preliminare. Sino al 29 luglio per tutti i documenti sarà possibile inviare commenti nelle apposite pagine del sito web (>> vai alla banca dati).

Tre documenti sono fondamentali nell'ambito dei metodi statistici ai fini del campionamento per l'accettazione:

  • U27000941 “Procedimenti di campionamento nell'ispezione per variabili - Parte 1: Specificazione di piani di campionamento semplici indicizzati secondo il limite di qualità accettabile (AQL) per l'ispezione lotto per lotto relativa a una singola caratteristica di qualità e a un solo AQL” (adozione ISO 3951-1:2013)
  • U27000942 “Procedimenti di campionamento nell'ispezione per variabili - Parte 2: Procedimenti per la valutazione di livelli di qualità dichiarati” (adozione ISO 3951-2:2011)
  • U27000944 “Procedimenti di campionamento nell'ispezione per variabili - Parte 4: Procedimenti per la valutazione di livelli di qualità dichiarati” (adozione ISO ISO 3951-4:2011).

 Cinque progetti sono fondamentali ai fini dell’utilizzo delle carte di controllo statistico:

  • U27000951 “Carte di controllo - Parte 1: Linee guida generali” (adozione ISO 7870-1:2014)
  • U27000952 “Carte di controllo - Parte 2: Carte di controllo di Shewart” (adozione ISO 7870-2:2013)
  • U27000953 “Carte di controllo - Parte 3: Carte di controllo per accettazione” (adozione ISO 7870-3:2012)
  • U27000954 “Carte di controllo - Parte 4: Carte a somma cumulata” (adozione ISO 7870-4:2011)
  • U27000955 “Carte di controllo - Parte 5: Carte di controllo speciali” (adozione ISO 7870-5:2014).

 Quattro documenti sono fondamentali nell'ambito dei metodi statistici quale base terminologico-concettuale:

  • U27000961 “Statistica - Vocabolario e simboli - Parte 1: Termini statistici generali e termini utilizzati nel calcolo delle probabilità” (adozione ISO 3534-1:2006)
  • U27000962 “Statistica - Vocabolario e simboli - Parte 2: Statistica applicata” (adozione ISO 3534-2:2006)
  • U27000963 “Statistica - Vocabolario e simboli - Parte 3: Progettazione di esperimenti” (adozione ISO 3534-3:2013)
  • U27000964 “Statistica - Vocabolario e simboli - Parte 4: Campionamento per indagini” (adozione ISO 3534-4:2013).

 E ancora: altri quattro progetti sono fondamentali nell'ambito dei metodi statistici per la definizione e determinazione degli indici di capacità e prestazione dei processi. Nello specifico:

  • U27000971 “Metodi statistici per la gestione dei processi - Capacità e prestazione - Parte 7: Principi e concetti generali”(adozione ISO 22514-1:2014)
  • U27000972 “Metodi statistici per la gestione dei processi - Capacità e prestazione - Parte 2: Capacità di processo e prestazioni dei modelli di processo dipendenti dal tempo” (adozione ISO 22514-2:2013)
  • U27000976 “Metodi statistici per la gestione dei processi - Capacità e prestazione - Parte 6: Statistiche di capacità di processo per caratteristiche che seguono una distribuzione normale multivariata” (adozione ISO 22514-6:2013)
  • U27000977 “Metodi statistici per la gestione dei processi - Capacità e prestazione - Parte 7: Capacità dei processi di misura” (adozione ISO 22514-7:2012).

 Quattro progetti sono fondamentalinell'ambito dei metodi statistici per la definizione e determinazione della capacità di rivelazione:

  • U27000987 “Capacità di rivelazione - Parte 7: Metodologia basata sulle proprietà stocastiche del rumore strumentale” (adozione ISO 11843-7:2012)
  • U27000984 “Capacità di rivelazione - Parte 4: Metodologia per confrontare il minimo valore rivelabile con un valore determinato” (adozione ISO 11843-4:2003)
  • U27000985 “Capacità di rivelazione - Parte 5: Metodologia nei casi di taratura lineare e non lineare” (adozione ISO 11843-5:2008)
  • U27000986 “Capacità di rivelazione - Parte 6: Metodologia per la determinazione del valore critico e del minimo valore rivelabile in misurazioni distribuite secondo la distribuzione di Poisson mediante approssimazioni normali” (adozione ISO 11843-6:2013).

Sempre nell’ambito dei metodi statistici, due documenti sono fondamentali per la definizione e attuazione del controllo statistico di processo (SPC):

  • U27000981 “Linee guida per l’attuazione del controllo statistico di processo (SPC) - Parte 1: Elementi di SPC” (adozione ISO 11462-1:2001)
  • U27000982 “Linee guida per l’attuazione del controllo statistico di processo (SPC) - Parte 2: Elenco di strumenti e tecniche”(adozione ISO 11462-2:2014).

Rappresentano l’adozione del rapporto tecnico ISO/TR 8550 Parti 1, 2 e 3 del 2007 tre progetti utili per la selezione dei piani di campionamento appropriati, potenzialmente fruibili da varie realtà industriali. Questi i documenti:

  • U27000991 “Guida alla selezione e utilizzo dei sistemi di campionamento per accettazione per l’ispezione di elementi discreti in lotti - Parte 1: Campionamento per accettazione”
  • U27000992 “Guida alla selezione e utilizzo dei sistemi di campionamento per accettazione per l’ispezione di elementi discreti in lotti - Parte 2: Campionamento per attributi”
  • U27000993 “Guida alla selezione e utilizzo dei sistemi di campionamento per accettazione per l’ispezione di elementi discreti in lotti - Parte 3: Campionamento per variabili”.

Il documento U27001000 (adozione ISO 7873:1193) tratta le carte di controllo per la media aritmetica con limiti di avvertimento, utile per l’utilizzo delle carte in ambito SPC.

Infine, due progetti utili nell’ambito del campionamento statistico. U27001010 “Procedure per il campionamento casuale e la randomizzazione” (adozione ISO 24153:2009), specifica vari metodi, compresi gli approcci basati su dispositivi meccanici, tavole di numeri casuali e algoritmi computerizzati portatili. U27001020 “Piani di campionamento doppi per attributi con numerosità minima del campione, indicizzati secondo il rischio di qualità per il produttore (PRQ) e il rischio di qualità per il cliente (CRQ)” (adozione ISO 28801:2011) fornisce piani di campionamento doppi per attributi per l’ispezione per accettazione di lotti di elementi discreti. I piani sono indicizzati secondo il rischio di qualità per il produttore (PRQ - Producer's Risk Quality) e il rischio di qualità per il cliente (CRQ - Consumer's Risk Quality).

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.