Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Dal 14 al 29 luglio si trovano nella importante fase dell'inchiesta pubblica preliminare, fase fondamentale per vagliare le reali esigenze del mercato, una serie di progetti di norma (consulta la banca dati >>) che toccano diversi argomenti. Tutti gli interessati possono inoltrare i propri commenti e segnalare l'interesse a partecipare, dove possibile, agli eventuali lavori di normazione.

Di grande spessore i sei progetti CIG che rappresentano la revisione delle norme UNI 7128 e serie UNI 7129 in tema di progettazione e installazione degli impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione.
Il progetto E01089450 (revisione UNI 7128:2011) raggruppa tutte le definizioni relative agli impianti a gas ed è un elemento di chiarezza e uniformità per gli operatori del settore gas.
Tutti a supporto della legislazione vigente e in particolare alla Legge 1083/71 “Norme per la sicurezza dell’impiego del gas combustibile” gli altri cinque progetti in inchiesta. Dal titolo comune “Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione - Progettazione, installazione e messa in servizio”, nello specifico riguardano: l’impianto interno (progetto E01089441); l’installazione degli apparecchidi utilizzazione, ventilazione e aerazione dei locali di installazione (progetto E01089442); la progettazione, installazione e messa in servizio dei sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione (progetto E01089443); la messa in servizio degli impianti/apparecchi (progetto E01089444); i sistemi per lo scarico delle condense (progetto E01089445).

Il CTI propone un progetto – futura specifica tecnica – che intende fornire dati e metodi per la determinazione del fabbisogno di energia elettrica per il funzionamento di impianti ascensori e scale mobili negli edifici, destinati al sollevamento e al trasporto di persone e cose. Il progetto E020AC596 sarà di supporto alla legislazione nazionale aggiungendo un nuovo rilevante aspetto nelle certificazioni energetiche.

È di competenza UNICHIM il progetto E0906S950 che definisce una procedura per la determinazione del contenuto di colorante verde aggiunto al gasolio in ottemperanza a disposizioni legislative e la determinazione del titolo di colorante verde nei pacchetti denaturanti usati allo scopo. Essendo il metodo utilizzato a livello nazionale dagli enti di controllo e da tutti i soggetti interessati, si richiede la sua conversione in norma UNI.

L’ente federato UNIPLAST, insieme alla Commissione Saldature, propone due progetti che adottano le norme internazionali ISO 12176-3:2011 e ISO 12176-4:2003 al fine di assicurare l’affidabilità della saldatura nella costruzione di sistemi di tubazioni di polietilene (PE) per la distribuzione di gas o acqua. Il progetto E1308E173 descrive il formato e il contenuto di un tesserino di riconoscimento di un operatore, che è utilizzato durante la costruzione di sistemi di tubazioni di polietilene (PE) per la distribuzione di gas o acqua per identificare l'operatore di fusione e per attivare o disattivare l'attrezzatura per la saldatura. La futura norma permette l’interfaccia tra l’operatore e l’attrezzatura stessa, quindi l’identificazione e la sua registrazione.
Il progetto E1308E174 specifica invece un sistema di codifica per i dati sui componenti, i metodi di assemblaggio e le operazioni saldatura per i sistemi di tubazioni di polietilene (PE) per la distribuzione di gas o acqua, per l'utilizzo in un sistema di rintracciabilità. Il documento specifica un sistema di codifica per la registrazione dei dati sui componenti, i metodi di assemblaggio e le operazioni saldatura eseguite.

Interessano la Commissione Acustica e vibrazioni due documenti che trattano la misurazione dell'isolamento acustico in edifici e di elementi di edificio. U20002600 specifica due serie di metodi per la misurazione dell'isolamento al rumore aereo, rispettivamente di elementi di facciata e di intere facciate, denominati metodi degli elementi e metodi globali. U20002610 descrive un metodo in opera per la misurazione dell'isolamento dai rumori di calpestio di solai utilizzando il generatore normalizzato di calpestio. Il metodo è applicabile sia a solai nudi sia a pavimentazioni con rivestimenti.

Sono ben 28 i progetti di interesse della Commissione Gestione per la qualità e metodi statistici, tutti adozioni di norme internazionali ISO.
22 documenti sono fondamentali nell'ambito dei metodi statistici:

  • ai fini del campionamento per l'accettazione,
  • ai fini dell’utilizzo delle carte di controllo statistico,
  • quale base terminologico-concettuale,
  • per la definizione e determinazione degli indici di capacità e prestazione dei processi,
  • per la definizione e determinazione della capacità di rivelazione i progetti,
  • per la definizione e attuazione del controllo statistico di processo (SPC).

I progetti U27000991, U27000992 e U27000993 sono rapporti tecnici utili per la selezione dei piani di campionamento appropriati, potenzialmente fruibile da varie realtà industriali. Il documento U27001000 tratta le carte di controllo per la media aritmetica con limiti di avvertimento, utile per l’utilizzo delle carte in ambito SPC.
Infine, utili nell’ambito del campionamento statistico, i due progetti U27001010 e U27001020, che definiscono rispettivamente le procedure per il campionamento casuale e la randomizzazione e i piani di campionamento doppi per attributi per l’ispezione peraccettazione di lotti di elementi discreti.

La Commissione Legno propone due documenti sui segati. Il primo (progetto U40006460, revisione della UNI 8828:1986) specifica un metodo per determinare le tensioni interne in un segato trasversalmente alla fibratura, sia al momento dell’estrazione del provino che residue. Il secondo (U40006470, revisione della UNI 8829:1986) definisce un metodo per determinare il gradiente di umidità nei segati.

Per poter movimentare in sicurezza merci pericolose il progetto U47002840 – adozione del CEN/TR 14473:2014 – intende fornire informazioni (non esaustive) sui materiali porosi monolitici utilizzati nelle bombole singole di acetilene e in pacchi bombola. La competenza è della Commissione Recipienti per il trasporto di gas compressi, disciolti o liquefatti.

“Istruzioni per l'integrazione di un sistema di ascensori al servizio di un edificio” è il titolo del progetto U85000560, che raggruppa le informazioni necessarie ai diversi operatori della progettazione edilizia per una corretta scelta e integrazione nell’edificio di un sistema di ascensori, in risposta alle esigenze proprie dell’utenza finale dell’organismo edilizio. La futura norma, di competenza della Commissione Impianti di ascensori, montacarichi, scale mobili e apparecchi similari faciliterà il lavoro dei progettisti degli edifici nella scelta e nel dimensionamento del sistema di ascensori da integrare all’interno dell’edificio per ottimizzare lo smaltimento del traffico.

Chiudiamo con tre progetti di interesse della Commissione Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio. Il primo U87007521 fornisce le istruzioni per la progettazione, la posa e la manutenzione di rivestimenti resilienti e laminati per pavimentazioni e rappresenta la revisione della UNI 11515. Il secondo U87007522 definisce la figura professionale del posatore di rivestimenti resilienti e laminati per pavimentazioni, delineandone i requisiti fondamentali, l’insieme di conoscenze, abilità e competenze che nell’ambito della filiera delle costruzioni possano distinguere e caratterizzare il posatore professionale nei rapporti verso committenti pubblici e privati, imprese, progettisti, prescrittori, ecc. L’ultimo progetto U87007550 (revisione della UNI 11424) si applica alla posa in opera di sistemi realizzati con lastre di gesso rivestito su orditure metalliche e ne precisa criteri e regole.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.