Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Praticamente conclusi i lavori in ambito CTI (Gruppo di lavoro 501/Sottogruppo 2) per la messa a punto di una norma riguardante i locali fumatori.
Il documento, che si inserisce nel quadro della ventilazione degli edifici, ha come scopo quello di definire i requisiti di progettazione, installazione ed esercizio degli impianti di ventilazione e climatizzazione a servizio degli ambienti in cui sia consentito fumare. Contiene quindi prescrizioni per il dimensionamento dell’impianto di ventilazione (dati di progetto e prestazioni, parametri rilevanti dell’ambiente indoor), finalizzate anche all’ottenimento di una buona prestazione energetica dell’impianto.

Una precisazione. Tali impianti di ventilazione possono solo contribuire alla riduzione del rischio derivante dall’esposizione al fumo e non sono finalizzati alla tutela della salute: il fumo di tabacco ambientale è considerato cancerogeno classe 1 per l’uomo e non esiste una concentrazione al di sotto della quale si ha la tutela.

Gli impianti oggetto della norma sono finalizzati alla riduzione dell’ETS (Environment Tobacco Smoke) all’interno degli ambienti in cui sia consentito fumare. Le prestazioni richieste sono quindi aggiuntive a quelle prescritte dalle altre norme vigenti per il controllo di altri inquinanti che influenzano la qualità dell’aria e per il controllo dei parametri termo-igrometrici e di comfort ambientale.

Il progetto di norma ha terminato lo scorso marzo la fase di inchiesta pubblica finale: non essendo in questa fase pervenuti commenti, il documento è quindi in attesa di pubblicazione.

Per saperne di più sulla norma e sui requisiti di progettazione di un ambiente per fumatori, rimandiamo a un articolo di Roberto Nidasio del CTI-Comitato Termotecnico Italiano che sarà pubblicato sul numero di luglio/agosto della rivista U&C-Unificazione&Certificazione.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.