Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

L'inchiesta pubblica, fase fondamentale del processo di elaborazione delle norme, è un passaggio che sta alla base della democraticità dell'intero processo normativo. Da lunedì 10 marzo sono entrati nella fase di inchiesta pubblica finale – quindi con un testo elaborato e approvato dall'organo tecnico competente e revisionato nei suoi aspetti qualitativi e formali – cinque nuovi progetti di norma.

Di competenza del Comitato Italiano Gas – Ente federato UNI – il progetto E01129172 definisce i criteri di base per l'odorizzazione dei gas combustibili e i sistemi di controllo delle intensità di odore e del grado di odorizzazione e stabilisce le modalità per determinare le concentrazioni di odorizzante che garantiscono il conferimento al gas stesso di una sufficiente intensità di odore. La futura norma va a sostituire la UNI 7133-2 del 2012.

Il decommissioning degli impianti nucleari e il rilascio dei materiali provenienti dalle operazioni di smantellamento implicano la necessità di verificare che il contenuto di radioattività nei materiali stessi sia inferiore ai livelli di allontanamento autorizzati, sia in termini di contaminazione superficiale che massica. Il trizio (3H), prodotto durante il funzionamento dell'impianto sia per fissione ternaria che per attivazione, fa parte dell'inventario dei radioisotopi presenti negli impianti nucleari. La Commissione Tecnologie nucleari e radioprotezione ha elaborato il progetto U54022220 che elenca le apparecchiature e descrive il metodo analitico utilizzato per la determinazione della concentrazione di attività del trizio in campioni di acciaio al carbonio e di alluminio.

Andranno a sostituire le norme UNI 10411-1:2013 e UNI 10411-2:2008 i due progetti U85000511 e U85000512 in tema di modifiche ad ascensori elettrici e idraulici non conformi alla Direttiva 95/16/CE, di competenza della Commissione Impianti di ascensori, montacarichi, scale mobili e apparecchi similari. I documenti specificano i requisiti per la modifica o la sostituzione di parti di ascensori elettrici a frizione e idraulici, in conformità alla legislazione vigente. I progetti definiscono le modifiche che più frequentemente sono effettuate sugli ascensori e intendono fornire soluzioni in grado di garantire una sicurezza almeno equivalente a quella dell'ascensore prima della sua modifica.

Infine il progetto U94020570 della Commissione Trasporto guidato su ferro intende definire i criteri per la progettazione, istallazione, validazione e manutenzione dei sistemi fissi di rilevazione ed estinzione incendi destinati ad essere istallati a bordo dei veicoli ferroviari, nonché i relativi requisiti tecnici e prestazionali applicabili.

Per tutti questi progetti l'inchiesta pubblica finale, iniziata il 10 marzo, terminerà il prossimo 8 maggio 2014. Sino a tale data i documenti resteranno a disposizione sul sito e aperti ai commenti di chiunque sia interessato (>> vai alla banca dati).

 

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.