Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

doccetta cucinaÈ sempre più diffusa la richiesta dei miscelatori con doccetta estraibile nell'ambiente cucina, utile per il lavaggio degli alimenti grazie alla possibilità di estrarla dal corpo miscelatore direzionando il getto a piacere.

Partendo dai contenuti della UNI 11148 "Doccette per rubinetteria da lavello" – una norma nazionale voluta e sviluppata con la partecipazione dei principali produttori italiani, oggi ritirata – il CEN/TC 164/WG 8 "Sanitary tapeware" ha pubblicato la EN 16145:2012, recepita come UNI EN 16145 "Rubinetteria sanitaria - Docce estraibili per lavello e miscelatori lavabo - Specifiche tecniche generali". La norma intende fornire i requisiti minimi per garantire l'immissione sul mercato di prodotti certificati di alta qualità.

Essa prevede due classificazioni in base alle condizioni di utilizzo: Type 1, ove la pressione raccomandata per il corretto utilizzo è compresa tra 0.1 e 0.3 MPa (da 1 a 3 bar); Type 2, ove la pressione raccomandata per il corretto utilizzo è compresa tra 0.02 e 0.1 MPa (da 0.2 a 1 bar). In entrambi i casi le caratteristiche dimensionali, igieniche (materiali a contatto con acqua potabile) e di qualità delle superfici (cromature) previste dalla norma sono le medesime, mentre si differenziano quelle che sono le caratteristiche funzionali.

A differenza delle "docce da bagno", le doccette estraibili hanno sollecitazioni meccaniche più frequenti e gravose, legate al tipo di utilizzo e alle funzioni stesse della doccia. Vi è inoltre la possibilità di selezionare due diverse tipologie di getto d'acqua: quello "aerato", più morbido grazie alla miscelazione aria-acqua creata dall'aeratore, e quello pioggia, più indicato a risciacqui energici.

Nella stesura della norma è stata forte la collaborazione dei produttori italiani sia di rubinetteria che di docce e flessibili, nell'interesse di creare un abbinamento dei vari prodotti in grado di soddisfare le diverse esigenze.
L'esperienza di queste aziende ha permesso di tradurre in una norma quella che possiamo definire la vera qualità del "Made in Italy".

Informazioni tecniche più dettagliate sulla UNI EN 16145 saranno pubblicate in un articolo firmato da Giuseppe Zoni, Responsabile qualità di Bossini, che verrà pubblicato sulla rivista U&C-Unificazione&Certificazione.

 

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.