Stampa 

 intervista m a parmaÈ recente la pubblicazione di una nuova prassi di riferimento messa a punto dall’Associazione Qualità Comuni in collaborazione con UNI che contiene un insieme di indicatori significativi che coprono tutte le attività dei Comuni italiani al fine di determinare le prestazioni di un amministrazione locale.

L’obiettivo del documento (PdR UNI n. 5/2013 “Amministrazioni Locali – Indicatori delle prestazioni”) è quello di migliorare la qualità della vita dei cittadini operando secondo criteri e indicatori chiari e oggettivi.

Ne abbiamo parlato con Mario Angelo Parma, presidente AQC (Associazione Qualità Comuni) che ha spiegato quali sono i punti salienti del documento (basati essenzialmente sui quattro aspetti fondamentali dell’attività di un ente locale), perché è stato voluto e da chi potrà essere utilizzato (>> vai all'intervista).

La prassi di riferimento UNI - come ha spiegato Parma - ha preso spunto anche dal decreto legislativo 150 del 2009 "Attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni" (noto come “decreto Brunetta”) che già prevedeva la realizzazione -da parte di ogni Comune italiano- di un progetto delle performance con obiettivi da raggiungere, risorse da allocare e misurazione dei risultati.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.