Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Il World Class Manufacturing (WCM) è un sistema per la gestione integrata di tutti gli aspetti produttivi di un’organizzazione aziendale basato sul miglioramento dell’efficienza. La scelta di adottare tale sistema mira all’eliminazione degli sprechi, delle inefficienze dell’organizzazione e all’ottimizzazione delle risorse interne da cui deriverà una competitività che permetterà di consolidare ed espandere la propria porzione di mercato in un contesto economico sempre più concorrenziale e dinamico. In tale visione, anche la gestione di tutti gli aspetti legati alla Salute e alla Sicurezza sul Lavoro (SSL) è parte integrante della normale gestione dell’attività produttiva.

Il progetto U5000B650 “Sicurezza - World Class Manufacturing e l’integrazione della sicurezza nei processi produttivi - Indirizzi applicativi” fornisce alle organizzazioni che intendono accrescere la competitività produttiva a livello World Class, un contributo per il miglioramento della SSL attraverso un percorso che prevede l’integrazione tra i vari elementi preposti alla riduzione degli infortuni e delle malattie professionali e il modello gestionale mirato al miglioramento dell’efficienza globale e continua dell’organizzazione. Tale miglioramento si traduce non solo nel rispetto dei requisiti cogenti di SSL, ma anche nell’introduzione di elementi organizzativi e innovativi atti a implementare i livelli minimi di sicurezza dei lavoratori e delle parti interessate alla realtà dell’organizzazione (stakeholder).

Il documento – di competenza della Commissione Sicurezza - è utilizzabile da ogni realtà produttiva a prescindere dalla localizzazione geografica, dalle dimensioni, dal settore di mercato, dal prodotto fornito, dal tipo di tecnologia utilizzata, perché presenta requisiti e criteri di carattere generale adattabili alle diverse realtà delle organizzazioni produttive.

La presenza nell’unità produttiva, dove si vuole introdurre il WCM, di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSL) costituisce un elemento che ne facilita l’adozione, se armonicamente integrato nel WCM. In tal senso si può affermare che il SGSL è una base di partenza eccellente per la realizzazione dei più elevati obiettivi di SSL raggiungibili secondo quanto previsto dal WCM e non un suo superamento.

Per il progetto l'inchiesta pubblica finale terminerà il prossimo 23 giugno. Chi fosse interessato può inviare i propri commenti utilizzando l'apposito modulo online nella sezione NORMAZIONE > UNI: inchiesta pubblica finale.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.