Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Dal 16 al 31 maggio si trovano nella importante fase dell'inchiesta pubblica preliminare 14 progetti di norma (consulta la banca dati >>). Tutti gli interessati possono inoltrare i propri commenti e segnalare l'interesse a partecipare agli eventuali lavori di normazione.

Il Comitato Italiano Gas propone il progetto E01029182 che prescrive i criteri che devono essere seguiti nelle attività di sorveglianza sugli aspetti metrologici delle apparecchiature di misura delle quantità di gas degli impianti di ricezione, prima riduzione e misura del gas naturale (REMI) al fine di mantenerne la funzionalità. La futura norma è uno degli strumenti attuativi del DM 16 aprile 2008 ed è di supporto all’attività regolatoria dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas.

Due i progetti di competenza dell’Ente federato CTI-Comitato Termotecnico Italiano. Il primo E0209E670, futura specifica tecnica, definisce uno schema di qualificazione per tutte le organizzazioni che operano all'interno della filiera di produzione di biometano ai fini della tracciabilità e del bilancio di massa per la verifica della sostenibilità, in accordo ai criteri definiti dall'articolo 17 direttiva 2009/28/CE (RED). Destinato invece alla pubblicazione come rapporto tecnico, il progetto E0206E720 intende definire i riferimenti normativi e la metodologia di calcolo per determinare l'indice di efficienza energetica dei sistemi radianti a bassa differenza di temperatura (sistemi a pavimento, parete e soffitto) abbinati a strategie di regolazione, bilanciamento e pompe di circolazione.

Il progetto E1308E290 rappresenta una linea guida per la determinazione del pretensionamento dei bulloni e per la preparazione della procedura del loro serraggio ai fini della giunzione meccanica delle tubazioni in polietilene mediante flangiatura. Di interesse di UNIPLAST, il progetto (futuro rapporto tecnico) può essere utilizzato come linea guida nella progettazione degli impianti in polietilene destinati al trasporto di fluidi, liquidi e gassosi in pressione.

Al fine di assicurare la preparazione e definire le conoscenze, abilità e competenze professionali nel settore della sicurezza informatica - e aggiungerle alle figure individuate dell’ICT Security Manager e dell’ICT Security Specialist - UNINFO propone il progetto E14D00020 “Attività professionali non regolamentate - Figure operanti nel settore ICT – Profili professionali relativi alla sicurezza informatica – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”.

Altri due progetti riguardano la Commissione Acustica e vibrazioni: U20022620, che definisce il metodo di misurazione per le vibrazioni di livello costante immesse negli edifici a opera di sorgenti esterne o interne agli edifici stessi, costituisce la revisione della UNI 9614:1990. Il progetto U20022630 fornisce invece indicazioni di carattere generale al fine di specificare gli aspetti metrologici, metodologici e strumentali per la misurazione e l’analisi delle vibrazioni.

Revisione della UNI 11265:2007, il progetto U40006410 individua le competenze e gli oneri dei diversi operatori che intervengono nel processo di realizzazione di pavimentazioni e rivestimenti di legno. Di interesse della Commissione Legno, il documento gioverà al mercato in termini di competenze tecniche e di trasparenza nei rapporti contrattuali per tutti i soggetti della filiera.

Rappresentano adozioni di norme internazionali ISO i due progetti proposti dalla Commissione Agroalimentare. Il primo U59099140 (adozione ISO 9622:2013) è una linea guida per l’analisi dei prodotti lattiero caseari liquidi quali latte crudo, latte trasformato, panna e siero, mediante la misurazione dell’assorbimento della radiazione medio-infrarossa. La linea guida è specifica per l’analisi di latte di vacca ma è applicabile anche al latte proveniente da alte specie (capra, pecora, bufala, ecc.) e ad altri derivati liquidi del latte purché gli strumenti siano dotati di adeguate calibrazioni, controlli e procedure applicative.
Adozione della ISO/TS 22003:2013, il progetto U59009180 – futura specifica tecnica – definisce le regole applicabili per l'audit e la certificazione di un sistema di gestione per la sicurezza alimentare (SGSA) conformi ai requisiti indicati nella UNI EN ISO 22000 (o altri gruppi di requisiti specificati del SGSA).

La Commissione tecnica Protezione attiva contro gli incendi propone il progetto U70001840 che rappresenta un’indicazione operativa per l’installatore e il progettista dei dispositivi di allarme incendio. La linea guida specifica i requisiti relativi alla progettazione, l'installazione, la messa in servizio, la verifica funzionale, l'esercizio e la manutenzione degli avvisatori acustici e/o luminosi interconnessi agli impianti di rivelazione e allarme incendio, così come definiti nella norma UNI 9795.

Due progetti in tema di coperture interessano la Commissione Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio. Si applica ai sistemi di copertura di tipo continuo, con elementi di tenuta realizzati con membrane flessibili e indica i criteri generali di progettazione nei riguardi dell'azione del vento il progetto U87007450, che revisiona la UNI 11442:2012. Il progetto U87007460 - revisione della UNI 11470:2013 - definisce invece le modalità applicative degli schermi e le membrane traspiranti sintetiche e il loro utilizzo su copertura a falda, su supporti continui o discontinui o a contatto diretto con isolante termico.

Infine, per supportare l’industria degli additivi e del calcestruzzo e la semplificazione e omogeneità dei metodi di prova e qualifica dei materiali, il progetto U96000420 intende specificare definizione, requisiti e metodo di prova degli additivi riduttori di ritiro del calcestruzzo (SRA). La competenza del documento è della Commissione Cemento, malte, calcestruzzi e cemento armato.

Aspettiamo i vostri commenti!

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.