Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

pernigotti intervista 2014Sono numerose, e significative, le attività attualmente in corso nell'ambito della Commissione "Ambiente" e dell'ISO/TC 207 "Environmental management".
Ne abbiamo parlato con Daniele Pernigotti, Coordinatore GL15 (gas serra) della Commissione "Ambiente" e Delegato italiano in ambito ISO.

In primo luogo i lavori di revisione della norma ISO 14001. Avviata nel 2012, si trova ora in una fase cruciale, con il testo giunto alla fase di Committee Draft 2 per i numerosi commenti pervenuti. Tra le novità principali che già si delineano per la nuova ISO 14001 si sottolinea una maggiore integrazione con gli altri sistemi di gestione e un approccio basato sui rischi.

La specifica tecnica sul carbon footprint di prodotto, pubblicata nel 2013, è un documento molto importante ma ha anche una storia piuttosto travagliata nel suo sviluppo, per via di alcune problematiche segnalate in particolare dall'India. Per questo è attualmente in corso una survey internazionale per capire qual è l'applicazione del documento a livello mondiale, e che dovrebbe dare dei risultati a breve. Questo dovrebbe fare chiarezza sul futuro di questo significativo documento tecnico.

In fase di revisione sono anche le norme ISO 14064 e ISO 14065 sulle emissioni dei gas ad affetto serra. Particolare attenzione viene data a una rivisitazione dei campi di applicazione della ISO 14064 parte 1 ("Specifiche e guida, al livello dell'organizzazione, per la quantificazione e la rendicontazione delle emissioni di gas ad effetto serra e della loro rimozione"), per superare alcune ambiguità.





Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.