Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Impianti a gas, attrezzature a pressione, combustibili: questi gli argomenti trattati dai tre progetti del Comitato Termotecnico Italiano (CTI) che dal 7 al 22 aprile si trovano nella fase di inchiesta pubblica preliminare.

Nasce dalla necessità di fornire un riferimento per tutti coloro che sono coinvolti nel processo di acquisto e realizzazione di un impianto di gassificazione alimentato con biomassa ligno-cellulosica il progetto E0209E590 “Impianti per la produzione e l’impiego di gas da gassificazione di biomassa ligno-cellulosica - Classificazione, requisiti essenziali, regole per l’offerta, l’ordinazione, la costruzione e il collaudo”. La futura norma definisce le modalità di classificazione, i requisiti essenziali, le regole perl'offerta, l'ordinazione, la costruzione e il collaudo degli impianti per la produzione e l’utilizzo di gas da gassificazione di biomassa ligno-cellulosica destinati alla produzione in sito di energia elettrica e/o termica. Il documento è considerato uno strumento fondamentale per lo sviluppo del settore e necessario per creare confidenza nell’utente finale e nel decisore politico, anche ai fini di possibili incentivi o azioni di finanziamento.

Futura specifica tecnica, il documento E0203B44B “Attrezzature a pressione - Messa in servizio ed utilizzazione delle attrezzature e degli insiemi a pressione - Procedura di valutazione dell’idoneità al servizio di attrezzature e insiemi a pressione soggetti a fatica” fornisce la procedura per la valutazione dell'idoneità al servizio di attrezzature e insiemi a pressione o loro componenti esenti da difetti e soggetti a fatica di natura termica e/o meccanica. Di interesse per associazioni di costruttori di attrezzature e insiemi a pressione, soggetti preposti al controllo del mercato, progettisti, il progetto nasce dalla necessità di integrare il parco normativo in materia di esercizio delle attrezzature e degli insiemi a pressione.

L’ampio e articolato corpus normativo europeo dedicato ai CSS richiede un documento nazionale volto a fornire la corretta interpretazione degli standard tecnici in materia di campionamento e sistema di gestione della qualità. Il progetto E0209E660 “Combustibili solidi secondari - Linee guide applicative delle norme UNI EN 15359 e UNI EN 15358”, che verrà pubblicato come rapporto tecnico, fornisce indicazioni riguardanti l’applicazione della UNI EN 15359 relativa alle procedure e alle modalità di campionamento dei combustibili solidi secondari (CSS) e della UNI EN 15358 riguardante il sistema di gestione per la qualità per la produzione e la commercializzazione dei CSS. Il documento è di fondamentale importanza per l’applicazione delle procedure di campionamento e intende essere uno strumento applicativo destinato ai soggetti coinvolti nel processo di produzione e utilizzazione dei CSS, oltre a fornire una linea guida di riferimento per gli enti preposti al rilascio delle autorizzazioni.

L'inchiesta pubblica preliminare terminerà martedì 22 aprile 2014. Entro tale data è possibile inviare i propri commenti o segnalare il proprio interesse a partecipare ai lavori di normazione (>> consulta la banca dati).

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.