Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Lo scorso 14 novembre la Commissione Centrale Tecnica (CCT) dell'UNI ha approvato per corrispondenza delle variazioni di struttura e delle variazioni di denominazione che interessano tre organi tecnici nazionali.

Nel dettaglio: come da delibera CCT n. 68/2013 C viene approvata una variazione di struttura proposta all'interno della Commissione Saldature. Nell'ambito della Sottocommissione "Saldatura delle materie plastiche" (SC mista Saldature / UNIPLAST) vengono creati due nuovi Gruppi di lavoro: il GL 01 "Qualificazione del personale" e il GL 02 "Procedimenti tecnologici di saldatura".
Il GL 01 "Qualificazione del personale" (U280501) si propone di revisionare ed elaborare norme UNI sulla qualificazione del tecnico saldatore di questo specifico materiale nelle sue varie applicazioni mentre il GL 02 "Procedimenti tecnologici di saldatura" (U280502) intende revisionare ed elaborare norme nazionali sui procedimenti tecnologici di saldatura nelle sue varie applicazioni. Entrambi i Gruppi di lavoro sono stati costituiti per permettere agli esperti interessati di poter confrontare e approfondire gli argomenti specifici di proprio interesse.

Nel corso della riunione che la SC mista ha tenuto il 25 settembre scorso, è stato deciso di:

  • avviare l'elaborazione di un nuovo progetto di norma per il riconoscimento professionale dell'attività di saldatore per tubi in polietilene/polipropilene, che indichi i requisiti di conoscenza, abilità e competenza in conformità all'European Qualifications Framework (EQF) e alla Legge 14 gennaio 2013 sulle professioni non regolamentate
  • revisionare la UNI 9737:2007 che stabilisce le modalità per la qualificazione dei saldatori che devono realizzare giunti saldati di tubazioni e raccordi in polietilene per il trasporto di gas, acqua e di altri fluidi in pressione
  • revisionare la norma UNI 10565:2008 "Saldatrici da cantiere ad elementi termici per contatto impiegate per l'esecuzione di giunzioni testa/testa di tubi e/o raccordi in polietilene (PE), per il trasporto di gas combustibile, di acqua e di altri fluidi in pressione - Caratteristiche funzionali, di collaudo e di documentazione" alla luce della pubblicazione della norma ISO 12176-1:2012 "Plastics pipes and fittings - Equipment for fusion jointing polyethylene systems - Part 1: Butt fusion" e al fine di verificare l'opportunità di modificare la norma UNI o adottare la norma internazionale.

La Commissione Servizi ha proposto la creazione del nuovo Gruppo di Lavoro GL 17 "Servizi socio-sanitari e servizi sociali" che svolgerà attività di normazione in materia di terminologia, di definizione dei requisiti del servizio o delle norme di buona pratica nel settore socio sanitairo, sociale e assistenziale. Sono inclusi i servizi per persone con problematiche connesse all'uso o alla dipendenza da sostanze stupefacenti o psicotrope o altre dipendenze (per esempio da gioco), servizi per minori, servizi all'infanzia, servizi per persone con disabilità o anziane. Rimangono esclusi i servizi sanitari in senso stretto, per esempio ospedali e ambilatori. Il GL 17 opererà a interfaccia del comitato europeo CEN/TC 385 "Project Committee - Services for sheltered housing for the elderly".

La variazione di denominazione è stata invece proposta all'interno della Commissione tecnica Costruzioni stradali ed opere civili delle infrastrutture (approvata con delibera CCT n. 69/2013 C).
Tali variazioni riguardano i nomi di due Gruppi di lavoro (GL) nell'ambito della Sottocommissione 2 "Materiali stradali":

  • il GL U710201 "Conglomerati bituminosi" è modificato in "Materiali stradali bituminosi e sintetici"
  • il GL U710204 "Misti cementati, misti granulari non legati e materiali marginali" è modificato in "Materiali granulari non legati, cementizi e marginali".


Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.