Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Nel tempo le produzioni di lastre in fibrocemento sono andate arricchendosi di componenti e colori portando l'affermazione di questi prodotti – inizialmente riservati ai settori industriale, agricolo e dell'allevamento – anche in settori come l'edilizia civile, pubblica, commerciale e il recupero di edifici storici.
La progressiva estensione delle applicazioni trova le sue premesse anche nei lavori di normazione europea, grazie ai quali la condivisione di requisiti, metodi di prova, controlli, uso di tecniche statistiche e marcatura CE sono divenuti elementi per favorire una reale circolazione di questi prodotti nel mercato europeo.

A conferma di un approccio che testimonia l'attenzione delle parti interessate affinché i prodotti in fibrocemento continuino ad essere oggetto di attenzione sia della normazione europea sia di quella nazionale, sono state recentemente pubblicate in lingua italiana le revisioni delle norme EN 494 "Lastre nervate di fibrocemento e relativi accessori - Specifica di prodotto e metodi di prova" e EN 12467 "Lastre piane di fibrocemento - Specifica di prodotto e metodi di prova".
Entrambi i documenti trattano lastre in fibrocemento prodotte con tecnologia NT – Non asbestos Technology, realizzate a partire da una matrice cementizia alla quale sono aggiunte, in un processo produttivo continuo, fibre e altri componenti per conferire al prodotto finale caratteristiche di resistenza e durabilità.

Destinate all'impiego come manto discontinuo nelle coperture di edifici privati e pubblici, civili e industriali, come rivestimenti di muri interni e di muri e soffitti esterni, le lastre ondulate e i loro accessori trovano posto sia nella realizzazione di nuovi edifici sia nelle ristrutturazioni di costruzioni esistenti. La norma armonizzata EN 494 definisce requisiti geometrici, fisici e di durabilità delle lastre, prescrive criteri di classificazione e di accettazione dei prodotti, specifiche relative al fuoco e alla sicurezza d'uso e in esercizio.

Per le lastre piane, la norma UNI EN 12467, anch'essa armonizzata, indica due tipi di uso: per rivestimento di muri e soffitti interni e per il rivestimento di muri e soffitti esterni. Il campo di applicazione di questi prodotti è ampio e va ben oltre il settore edilizio: si possono citare applicazioni nel rivestimento esterno di edifici per la formazione di pareti ventilate, nel rivestimento interno delle gallerie stradali, nella finitura di interni.

Per una panoramica più completa sulle nuove norme UNI EN 494 e UNI EN 12467 rimandiamo ad un articolo di Franca Zerilli, ICMCI – Certified Management Consultant, Segretario tecnico della Sezione Fibrocemento di Assobeton, che verrà pubblicato sulla rivista U&C-Unificazione&Certificazione.

 

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.