Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Sono entrati nella fase di inchiesta pubblica finale (>> vai alla banca dati online) sette nuovi progetti di norma che, sino al prossimo 13 novembre, resteranno a disposizione sul sito e aperti ai commenti di chiunque sia interessato.

Cinque sono di competenza del CIG-Comitato Italiano Gas e trattano i dispositivi di misurazione del gas su base oraria. I documenti rappresentano parti della specifica tecnica UNI/TS 11291-11, la cui applicazione integrale è necessaria ai fini dell'intercambiabilità. Ogni documento completa i requisiti normativi tecnici, definiti nelle parti applicabili delle specifiche UNI/TS 11291, al fine di consentire l'intercambiabilità dei gruppi di misura del gas naturale destinati al "mass-market" (<G10) nonché degli altri apparati che operano nelle reti punto-multipunto. Il progetto E0116923C definisce i requisiti generali con i richiami dell'architettura e la definizione dei casi d'uso per l'intercambiabilità. E0116923D descrive il modello dati, il progetto E0116923E tratta il profilo di comunicazione dell'interfaccia locale. Il documento E0116923F descrive il profilo di comunicazione PM1, il progetto E0116923G il profilo di comunicazione PP3.

La Commissione tecnica Comportamento all'incendio ha invece elaborato il progetto U39001430 – che sostituisce la UNI 9796 del 1998 – che specifica il metodo di prova per la classificazione dei prodotti vernicianti ignifughi in funzione della loro attitudine a modificare la reazione al fuoco dei materiali legnosi utilizzati in ambienti interni. Si applica ai prodotti vernicianti ignifughi destinati ad essere applicati su materiali legnosi utilizzati in ambienti interni ad eccezione di:

  • materiali impiallacciati con tranciati o sfogliati di legno mediante collanti a base di resine di tipo termoplastico;
  • assemblati a struttura cellulare o listellare, includenti cavità d'aria o riempite con materiali di natura eterogenea.

L'ultimo progetto U87035520 riguarda infine le istruzioni per la progettazione, la posa e la manutenzione di rivestimenti lapidei verticali e di soffitti, interni ed esterni. Di competenza della Commissione Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio la futura norma riporta regole e istruzioni da osservare nella scelta dei materiali, nella progettazione, nell'installazione e nell'impiego e manutenzione, e specifica soluzioni conformi tipiche tali da assicurare il raggiungimento e il mantenimento nel tempo dei livelli richiesti di qualità e prestazione.

Aspettiamo i vostri commenti!

 

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.