Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

La 2° edizione del World Maintenance Forum si terrà a Lugano, in Svizzera, dal 4 al 6 settembre 2013, un’opportunità di incontro e di scambio di esperienze e di aspirazioni per chi si occupa di manutenzione.

wmf 2013La manutenzione si può definire come il mantenimento dei sistemi al passo con le esigenze della produzione di beni o di servizi. Quindi non è semplicemente conservazione ma anche adeguamento e miglioramento continuo del sistema preposto senza peraltro stravolgere la sua essenza.

Si tratta di un settore estremamente vivace, caratterizzato da un interesse crescente, in particolare da parte dei paesi emergenti. Proprio in questi contesti, si sente la necessità di istituzionalizzare le relazioni basandosi sui comuni interessi, in particolare attraverso la costituzione di un’associazione mondiale che metta in relazione tutti coloro che operano nel comparto. Ad oggi, infatti, non esiste un’associazione che raccolga tutti coloro che operano nel settore della manutenzione, mentre, d’altro lato, molto si sta facendo a livello di normazione, per fornire delle regole nelle quali si possano riconoscere chi deve fornire servizi, chi deve acquistarli e chi deve controllare e regolare. In alcuni settori tutto questo esiste già e chi vuole essere presente in taluni mercati si deve adeguare: sono esempi settori quali il trasporto aereo e ferroviario, la farmaceutica, il nucleare e la petrolchimica. In altri settori si sente la necessità di introdurre analoghi criteri, sempre a garanzia della sicurezza e del benessere dei cittadini.

La 2° edizione di questo evento internazionale si concentrerà sull’Ingegneria dell’Affidabilità e sulla Gestione della Manutenzione Industriale, per settori quali la farmaceutica e le biotecnologie, l'industria alimentare, chimica, petrolchimica, per la lavorazione dei metalli, i trasporti, l’aviazione le infrastrutture, la logistica, l’edilizia, la gestione dei patrimoni immobiliari, pubblici e privati, quali scuole, alberghi ed ospedali.

SUPSI (Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana) se ne è fatta promotrice in quanto da anni propone corsi e qualifiche volte a tale settore. Inoltre, come università, ritiene il Forum un’occasione per promuovere le esperienze e consentire agli studenti di incontrare e farsi conoscere da espositori e partecipanti, anche attraverso presentazione di panels e l’apposito “Students’ Point”.

Il programma (pdfvd. documento) prevede la partecipazione di oltre 70 relatori provenienti da 26 nazioni diverse, in rappresentanza di aziende di diversi comparti industriali e di servizi alle imprese ed ai cittadini, di università e di centri di ricerca, di enti regolatori e di normazione. Alcune delegazioni nazionali hanno garantito la presenza di top manager di importanti aziende, fortemente interessati all’opportunità di incontri che un convegno di questa portata propone.

Va inoltre segnalato che il giorno antecedente l’inizio della manifestazione – e cioè il 3 settembre 2013- si svolgerà la riunione plenaria del comitato tecnico europeo CEN/TC 319 “Maintenance” la cui gestione è affidata all’Italia che ne detiene sia la segreteria sia la presidenza. Interverranno infatti alla riunione –tra gli altri – Franco Santini, presidente del CEN/TC 319 e di AIMAN (Associazione Italiana Manutenzione) e Roberto Ravaglia, segretario del CEN/TC 319 e funzionario tecnico UNI.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.