Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Una delle richieste più diffuse di chi opera nei beni cultuali è la datazione assoluta del legno nei manufatti storico artistici e dei reperti archeologici. Obiettivo del nuovo progetto di norma nazionale U87007070 della Commissione Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio è quello di fornire indicazioni sulla scelta del metodo di datazione del legno nei beni culturali e delle relative condizioni di applicazione.

Il progetto "Beni culturali - Manufatti lignei - Linee guida per la datazione del legno" considera le metodologie della dendrocronologia e del radiocarbonio, che riflettono lo stato dell'arte sulle datazioni del legno con ampia e consolidata letteratura nazionale e internazionale, nonché risultati ripetibili e confrontabili tra i diversi laboratori scientifici. Descrivendo le due metodologie, il documento specifica le potenzialità e limiti sia generali che legati alla situazione specifica, i margini di errore, la prassi di campionamento più idonea ed eventualmente la possibilità di una loro combinazione.

La necessità è quella di una norma quadro che illustri le possibilità di applicazione e i criteri di scelta del metodo di datazione (Dendrocronologia e Carbonio 14) in maniera singola oppure combinata e le più corrette prassi di campionamento.

Di interesse del Ministero dei Beni culturali, di enti e istituti di ricerca, università, restauratori, ordini professionali, dalla futura norma ci si apetta un metodo per ottenere la datazione precisa del legno di manufatti storico artistici e archeologici e una maggiore efficienza nella scelta del metodo di datazione e nelle modalità di campionamento.

Dal 24 luglio il documento è sottoposto ad inchiesta pubblica preliminare, fase fondamentale per vagliare preventivamente le concrete esigenze del mercato. L'inchiesta terminerà giovedì 8 agosto (consulta la banca dati >>), data entro la quale è possibile inviare commenti e segnalare il proprio interesse a partecipare ai lavori di normazione.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.