Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

La Commissione tecnica Attività professionali non regolamentate intende avviare i lavori di elaborazione di una norma nazionale sulla figura professionale del fisico professionista, per definire e qualificare la professione, i suoi requisiti, i livelli di formazione e aggiornamento e conferire così ai professionisti il riconoscimento professionale e una precisa collocazione tra le libere professioni.
Il progetto U08000130 "Attività professionali non regolamentate - Fisico professionista - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza" ha lo scopo di consentire un corretta valutazione della qualità della prestazione da parte dell'utenza e fornire un riferimento ai fini dell'attestazione del professionista.

L'attività di normazione in questo campo intende aiutare i committenti e le imprese del settore a selezionare professionisti qualificati e, allo stesso tempo, aumentare il riconoscimento dei singoli professionisti e delle associazioni professionali di riferimento. Il documento vuole rappresentare uno strumento funzionale di integrazione tra la normativa tecnica volontaria e la legislazione nazionale, attuale e futura, nell'ambito della regolamentazione delle professioni non-organizzate, che si integri nel panorama europeo della certificazione delle persone.

Tra le necessità e i benefici attesi dalla norma:

  • fornire agli Enti pubblici, alle aziende e al sistema di agenzie di reclutamento del personale una chiara e precisa indicazione della figura del fisico professionista, onde permettere agli operatori interessati di impiegare i laureati in fisica in funzione della specifica professionalità
  • fornire un unico riferimento alle università nell'individuare gli sbocchi professionali migliorando in tal modo la qualità e l'efficacia delle azioni di orientamento alla scelta universitaria
  • fornire ai laureati e ai laureati magistrali in fisica l'opportunità di partecipare in maniera adeguata e competitiva al processo di selezione del personale, evidenziando le competenze specifiche possedute anche attraverso un eventuale processo di certificazione delle competenze;
  • contribuire a un riconoscimento del ruolo e delle capacità operative dei fisici nell'attuale fase di sviluppo del lavoro orientata verso una economia della conoscenza;
  • assicurare all'utenza l'attestazione di adeguata preparazione e qualificazione professionale del fisico, anche in termini di aggiornamento professionale continuo, che può essere fornita solo mediante la normalizzazione dei requisiti formativi, operativi e di adeguatezza per lo svolgimento della professione.

L'inchiesta pubblica preliminare terminerà giovedì 8 agosto 2013. Entro tale data è possibile inviare i propri commenti o segnalare il proprio interesse a partecipare agli eventuali lavori di normazione (consulta la banca dati >>).

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.