Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Lunedì 8 luglio a Milano il partenariato composto dall'Assessorato alle Politiche Sociali e Cultura della Salute del Comune di Milano, l'Università Cattolica del Sacro Cuore, l'UNI e Progetica incontrerà l'Associazione nazionale promotori finanziari-ANASF per presentare il progetto "Azione 44" (>> vai all'articolo) e le modalità di adesione al percorso di educazione finanziaria degli adulti, riservato agli operatori.

Il percorso è rivolto a realizzare la figura di "educatore finanziario, assicurativo e previdenziale di qualità", conforme alla norma UNI 11402:2011 "Educazione finanziaria del cittadino – Requisiti del servizio".

L'iniziativa, che verrà presentata presso la sede UNI, comprende due percorsi.
Il primo, "Io Welfare", intende fornire al cittadino la consapevolezza di sentirsi responsabile del proprio ciclo di vita e affrontare il tema della pianificazione economico finanziaria personale, per metterlo in grado di predisporre il proprio progetto di vita, nel quale sono riportati obiettivi, esigenze e risorse economico-finanziarie a disposizione. Al termine di «Io Welfare», il cittadino potrà individuare l'educatore finanziario di qualità certificato al quale rivolgersi per trasformare il proprio progetto di vita generico in una pianificazione approfondita e personalizzata.

Il secondo percorso, "Tu Welfare", prevede l'interazione, gratuita, tra cittadino ed educatore finanziario ed è la fase in cui le intenzioni del cittadino messe a fuoco durante «Io Welfare» si trasformano in azioni di pianificazione. L'esito è la consegna all'utente, da parte dell'educatore finanziario, di report di educazione finanziaria che coincide con la pianificazione finanziaria, economica e patrimoniale personale strategica, e che indica i tipi di soluzioni da adottare, ma non i prodotti finanziari, assicurativi o previdenziali.

La logica è quella di realizzare un sistema efficace e un insieme di tutele che offrano al cittadino garanzie nell'incontro con gli educatori finanziari, che dovranno affrontare uno specifico percorso formativo composto da giornate di aula, lezioni online e strumenti di educazione volti a simulare con il cittadino l'evoluzione del proprio progetto di vita in base alle decisioni assunte.
Il progetto tuttavia va oltre la fase puramente educativa e intende accompagnare il cittadino anche nella trasformazione delle intenzioni in azioni.

Tra i vantaggi dell'adesione al progetto: ricostruire una relazione di fiducia stabile tra utenti e operatori, aumentare la capacità di contatto con utenti consapevoli del proprio ruolo e motivati alla fruizione dei servizi, affermare il ruolo sociale del settore e valorizzare i servizi di pianificazione finanziaria economico patrimoniale personale, acquisire un posizionamento di marketing innovativo e distintivo, coerente con le richieste anche valoriali dei cittadini.

L'educazione finanziaria di qualità sta ultimando il primo percorso pilota a Milano, che ha visto come utenti il Movimento Italiano Casalinghe e alcuni dipendenti del Comune di Milano, dell'UNI e di IKEA.

Per ulteriori informazioni e adesioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.