Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Dal 26 giugno all’11 luglio sono in fase di inchiesta pubblica preliminare tre progetti di norma nazionale.
Il primo riguarda il ricondizionamento degli endoscopi termolabili. In particolare ciò che si vuole sviluppare è un rapporto tecnico che fornisca un’indicazione di metodologia per la progettazione, lo sviluppo, il controllo e la valutazione dell’efficacia delle singole fasi e dell’intero processo di ricondizionamento.
Di competenza della Commissione tecnica “Tecnologie biomediche e diagnostiche”, il documento vuole offrire un mezzo per unificare le procedure operative delle varie strutture ospedaliere al fine di ridurre i rischi di infezione ed aumentare la qualità e la sicurezza delle procedure endoscopiche.

Il secondo progetto riguarda la preparazione dei materiali per l’accertamento delle caratteristiche di reazione al fuoco. Il documento deve andare a sostituire l’attuale norma UNI 9176:2010 e descrive tre metodi di preparazione dei campioni dei materiali per l’accertamento delle loro caratteristiche di reazione al fuoco. La revisione della norma consentirebbe una più adeguata classificazione dei prodotti imbottiti in funzione dello specifico utilizzo.

L’ultimo progetto ora in inchiesta pubblica preliminare riguarda l’adozione nazionale della specifica tecnica ISO/TS 14067 recentemente pubblicata e che tratta i requisiti e le linee guida per la quantificazione e la comunicazione dell’impronta climatica dei prodotti (il cosiddetto carbon footprint).
Proprio su questo argomento si terrà presso la sede UNI di Milano, il 16 luglio prossimo, un incontro di presentazione in anteprima della progettata UNI ISO/TS 14067 che ne illustrerà gli elementi fondamentali e le opportunità.

Le schede riassuntive dei progetti sono pubblicare nella nostra banca dati online.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.