Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

cen cenelec etsiLo scorso marzo i presidenti dei tre Organismi europei di normazione CEN, CENELEC e ETSI hanno incontrato a Bruxelles il vice presidente della Commissione europea Antonio Tajani. È stato il primo incontro tra gli ESOs (European Standards Organisations) e il Commissario europeo per Industria e Imprenditoria dall'entrata in vigore del nuovo Regolamento UE sulla normazione europea 1025/2012 (>> vai alla pagina dedicata).

Il vice presidente Tajani ha sempre sostenuto e appoggiato il ruolo giocato dagli ESOs che consente quotidianamente ai numerosi stakeholders di contribuire all'elaborazione delle norme europee a supporto delle politiche e della legislazione UE. Egli ha recentemente condiviso alcuni dati sui visitatori del sito web della Commissione che rivelano un alto grado di interesse nei confronti dell'attività di normazione.

Oltre ad evidenziare che la normazione è materia di discussione nei contatti tra la Commissione europea e i suoi principali partner commerciali, Tajani si è impegnato ad invitare gli Organismi europei di normazione a prendere parte all'iniziativa "Missions for Growth", una serie di visite ufficiali che egli ha in programma in paesi con economie emergenti come la Cina, l'India e la Russia.

I presidenti di CEN, CENELEC ed ETSI hanno poi espresso la loro preoccupazione riguardo ad un numero di proposte legislative recenti della Commissione che sembrano allontanarsi dal normale quadro legislativo per la normazione.
Il vice presidente Tajani ha quindi concordato la predisposizione di un incontro tra i rappresentanti delle varie Direzioni generali della Commissione europea e gli ESOs prima dell'estate, per fornire una opportunità di miglioramento e di valorizzazione delle conoscenze sul Sistema europeo di normazione nel quadro del nuovo Regolamento UE.

Nel corso della discussione sono stati trattati anche argomenti quali la prossima revisione dell'European Standardization System - attesa entro fine 2013 - e il lavoro già intrapreso dagli Organismi europei di normazione per concordare una serie di obiettivi strategici comuni per il sistema europeo.
Un nuovo incontro tra gli ESOs e il vice presidente Tajani è previsto in autunno.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.