Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Dal 19 aprile al 4 maggio sono sottoposti ad inchiesta pubblica preliminare sette nuovi progetti di norma, fase fondamentale per vagliare preventivamente le concrete esigenze del mercato.

Di interesse della commissione tecnica Commercio due progetti di norma nazionale trattano rispettivamente la stima del valore di mercato degli immobili (progetto U98000240) e la definizione dei requisiti di conoscenza, abilità e competenza del valutatore immobiliare (progetto U98000250).
Il primo documento intende definire in maniera univoca e appropriata le metodologie di calcolo del valore di mercato degli immobili secondo criteri oggettivi e in conformità agli standard nazionali e internazionali; esse consentiranno di rendere trasparente il processo e il prodotto (servizio) valutativo. Il secondo progetto è invece finalizzato a definire i requisiti di conoscenza, abilità e competenza del valutatore immobiliare ai fini della determinazione del valore degli immobili, a beneficio di tutti i soggetti potenzialmente interessati quali ad esempio: professionisti, tribunali, istituti di credito, società immobiliari, fondi immobiliari, società di leasing, organi di vigilanza, società di revisione, cittadino-consumatore, agenzie di rating.

Il progetto E0208E380 (revisione del rapporto tecnico UNI/TR 11388:2010) di competenza CTI definisce il principio di funzionamento e le prescrizioni di impianto, di installazione, di impiego e di prova dei sistemi di contabilizzazione indiretta basati sul totalizzatore dei tempi di inserzione, associato alla zona termica o alla unità immobiliare, e sulle valvole di corpo scaldante. Tali sistemi forniscono un certo numero di unità di ripartizione proporzionali al calore erogato nella singola unità immobiliare, che viene utilizzato per l'attribuzione dei costi di climatizzazione.

La commissione Protezione attiva contro gli incendi intende avviare i lavori per definire i requisiti di progettazione, installazione ed esercizio delle reti di idranti a secco destinate all'alimentazione di apparecchi erogazione antincendio. Da utilizzare unitamente alla UNI 10779, la futura specifica tecnica (progetto U70001730) costituisce un riferimento per la realizzazione di reti di idranti in attività con pericolo d'incendio ubicate in aree soggette a gelo, senza ricorrere a costosi e talora inefficaci sistemi di coibentazione.

Il progetto U95000340, futuro Rapporto tecnico, costituisce un documento esplicativo della norma UNI EN 14682 sulla sicurezza dell'abbigliamento da bambino. Il documento è stato redatto seguendo il formato "Domanda e Risposta" e tutti gli indumenti menzionati rappresentano esempi di domande frequentemente sollevate dall'industria dell'abbigliamento o dalle autorità di sorveglianza del mercato. Le risposte sono state esaminate e approvate dal CEN/TC 248/WG 20. Il progetto è di interesse della commissione tecnica Tessile e abbigliamento.

Infine due progetti adozioni di norme internazionali ISO di competenza della commissione Macchine utensili. Il documento U97000110 (adozione ISO 5429) specifica le dimensioni nominali e le tolleranze delle ruote lamellari con flange incorporate o separate per l'utilizzo su macchine smerigliatrici fisse. Il progetto U97000120, che adotta la norma ISO 16057, specifica invece le dimensioni nominali dei dischi in fibra vulcanizzata destinati all'uso su macchine smerigliatrici portatili.

L'inchiesta pubblica preliminare UNI si concluderà il 4 maggio prossimo: sino a tale data tutti gli interessati possono inviare commenti e suggerimenti (vai alla banca dati >>) e, ove possibile, segnalare il proprio interesse a partecipare ai lavori di normazione.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.