Compila i campi per il download gratuito della UNI/PdR richiesta





Si No


Trattamento dei dati personali – informativa ex art.13 DLgs. 196/2003

Ai sensi dell'articolo 13 del DLgs. 196/2003, UNI - titolare del trattamento dei dati, domiciliato in via Sannio 2 - 20137 Milano - informa che i dati richiesti sono raccolti e trattati per finalità di:

- verifica che non vengano violate le norme sul diritto d’autore - informazione e promozione commerciale di prodotti e servizi UNI - indagini di mercato inerenti le attività UNI.

Per quanto riguarda il trattamento dei dati, esso viene effettuato in modo da garantire la sicurezza e riservatezza degli stessi mediante:

- strumenti manuali - strumenti informatici.

Nel caso in cui non venisse accordato il consenso al trattamento dei dati si segnala che verranno meno le prestazioni richieste di cui al punto precedente senza che UNI possa essere tenuto responsabile per il disservizio. Infine, come previsto dall'art. 7 del DLgs. 196/2003, si comunica al conferente dati che è in suo diritto accedere ai propri dati per consultarli, aggiornarli, cancellarli nonché opporsi al loro trattamento per legittimi motivi.

Trattamento dei dati personali – Consenso ex artt. 23,24,25 DLgs. 196/2003

Il sottoscritto, dato atto di avere ricevuto l'informativa prevista all'art. 13 del DLgs. 196/2003 in materia di tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, espressamente garantisce il suo consenso ai sensi degli articoli 23, 24, 25 del summenzionato decreto (inclusivo di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione, distruzione) secondo i termini della summenzionata informativa e nei limiti ivi indicati, dei propri dati personali acquisiti o che saranno acquisiti in futuro dall'UNI.

X

MENU

Gli enti normatori di Cina (SAC-Standardization Administration of China), Israele (SII-Standards Institution of Israel) e Giappone (JISC-Japanese Industrial Standards Committee), membri ISO, hanno presentato una proposta a livello internazionale per l'avvio di lavori normativi in un nuovo campo di attività tecnica: il riutilizzo dell'acqua.
Se la proposta verrà approvata, i lavori convoglieranno nel già esistente Project Committee ISO/PC 253 "Treated wastewater re-use for irrigation".

Secondo la nuova proposta, il comitato incaricato inizierà i lavori in tema di trattamento delle acque reflue per l'impiego sia in irrigazione che nelle aree urbane, comprendendo anche gli aspetti di valutazione del rischio nei sistemi di riutilizzo dell'acqua.

Le attività tecniche relative al riutilizzo delle acque reflue destinate all'irrigazione sono già seguite dall'ISO/PC 253 e comprendono l'elaborazione di linee guida per l'utilizzo delle acque reflue trattate in progetti di irrigazione.

Relativamente al tema del riutilizzo in ambiente urbano delle acque reflue, il comitato intende stabilire i requisiti generali e le norme di base per il loro trattamento e il loro riuso, ponendo particolare attenzione alla progettazione e supervisione dei mezzi necessari al loro trattamento. Il comitato cercherà anche di stabilire metodi e indicatori che consentano l'effettiva misurazione delle performance del sistema di riutilizzo delle acque e tutti i rischi associati a tale sistema.

Per informazioni:
Area Comunicazione
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per ulteriori informazioni.